Quest’anno l’ANAS, l’azienda che presiede alle strade italiane, appartenente al gruppo Ferrovie dello Stato, sarà presente per due serate al Festival show 2018, attualmente in corso di svolgimento, e che ha toccato fino ad ora le tappe di Padova, Torri di Quartesolo e Caorle.

La manifestazione, che è presentata dagli attori Bianca Guaccero e Paolo Baruzzo, farà tappa giovedì 2 agosto a Jesolo dove Anas sarà presente per pubblicizzare la campagna per la sicurezza stradale “ Quando guidi, guida e basta “ indetta allo scopo di sensibilizzare gli utenti ad adottare la massima prudenza mentre sono al volante.

La musica è protagonista insieme ad uno spot della durata di trenta secondi perché porterà sul palco del Festival il cantautore Giorgio Baldari con il suo brano “ La strada è di tutti “ un brano in grado di focalizzare l’attenzione in ordine alle situazioni di pericolo che si possono venire a creare quando alla guida non si rispettano le regole; il cantautore, reduce da diverse manifestazioni e concerti con Anas, è salito anche sul famoso palco di piazza San Giovanni a Roma, per esibirsi al concertone del 1° maggio con il suo brano inedito e per sensibilizzare, anche in quella occasione, migliaia di giovani  sull’importanza della sicurezza stradale.

Oltre a Baldari sul palco di Jesolo anche  Alexia, Anna Tatangelo, Elettra Lamborghini, Emma Muscat, Fred de Palma, Jerry Calà, Lele e Sonohra, Elya, Anthony & Vittorio Conte e il rapper milanese Peligro; per la sezione giovani emergenti, si sfideranno Abby Scalpello da Malta e Aurora Corrao da Ragusa.

L’obiettivo della recente campagna Anas 2018 è quello di far percepire come i comportamenti scorretti o che sono diventati pessime consuetudini spesso consolidate, rappresentino un pericolo per se stessi e per gli altri quando si è alla guida.

La campagna sulla sicurezza stradale 2018 è dedicata ai rischi che derivano dalla distrazione, dalle cattive abitudini alla guida e dal mancato rispetto delle regole del Codice della Strada: ogni oggetto, anche uno smartphone, può diventare un mezzo pericoloso e, se adoperato in modo improprio come quando si è alla guida, può diventare uno strumento letale.

L’Anas ha anche predisposto una applicazione per smartphone: “ Guida e Basta “ che consiglia le modalità di guida e che avverte un predeterminato gruppo di contatti “ preferiti “ di non comunicare con il chiamato per tutta la durata del viaggio; l’app inoltre è in grado di localizzare la posizione del veicolo durante il viaggio.

Altra tappa nel corso della quale l’Azienda delle Strade sarà protagonista insieme ai cantanti sarà quelle di Trieste: in Piazza Unità d’Italia a Trieste l’Anas si impegnerà a divulgare attraverso la musica i messaggi della campagna “Guida e Basta”.

Commenti

commenti