Giovedi  20 luglio, al Cinelab dell’Isola del Cinema, sarà presentato il secondo romanzo della giovane autrice cassinate Claudia Conte, che questa volta verte su una profonda riflessione: cos’è la vita? Ha essa un senso? E possiamo essere felici malgrado tutto lasci credere che siamo segnati da un bieco destino, da un vuoto esistenziale?

Claudia Conte ha alle spalle, sebbene molto giovane – 25 anni – una già notevole carriera di recital teatrali, di impegni cinematografici, di poetessa impegnata e la sua opera prima in tema di romanzi, è del 2014 con il titolo di  “ Soffi Vitali. Quando il cuore ricomincia a battere “, un lavoro che l’ha proposta come autrice più giovane al Salone Internazionale del libro di Torino.

“ Il Vino e le Rose. L’eterna sfida tra il bene d il male “ è non soltanto un bel romanzo che narra storie di tre donne alla ricerca dei propri equilibri interiori attraverso una incredibile sequenza di gioie, di speranze, ma anche di disperazioni, nel tentativo universale di superare il degrado psicologico che è in ognuna di loro, ma è anche un vero e proprio saggio che intende fornire risposte a chi si senta effettivamente protagonista di dubbi e di speranze che può intravedere all’interno del proprio essere.

Appuntamento al Cinelab, Isola del Cinema all’Isola Tiberina alle 19,30 di giovedì 20 luglio.

Commenti

commenti