Crescentini, Pannofino, Lino Guanciale e tanti altri per la campagna UNHCR “Mettiamocelo in Testa”

 

Carolina Crescentini

Carolina Crescentini, Lorena Bianchetti , Nicole Grimaudo, Lino Guanciale, Francesco Pannofino, Giorgio Pasotti e Tosca: questi sono alcuni dei tanti testimonial che hanno aderito a “Mettiamocelo in Testa” e sono anche protagonisti di un video nel quale raccontano le drammatiche storie dei bambini rifugiati e i loro sogni. Il gesto simbolo della campagna: mettersi un libro in testa, serve a ricordare a tutti che l’istruzione non è un lusso, ma un diritto e un investimento per il futuro di questi bambini e delle società intere. L’Agenzia ONU per i Rifugiati (UNHCR) lancia la seconda edizione della campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “Mettiamocelo in testa: Solo l’istruzione può salvare la vita e il futuro di un bambino rifugiato” .

A sostegno dell’iniziativa tante celebrities del mondo dello spettacolo e grandi campioni dello sport che hanno scelto di supportare l’UNHCR per sensibilizzare l’opinione pubblica sul dramma dell’istruzione negata a milioni di bambini rifugiati in tutto il mondo. Perché dare istruzione a un bambino rifugiato significa offrirgli l’opportunità di superare il trauma della guerra ed è proprio sui banchi di scuola che i ragazzi ricominciano a sorridere e a sognare un futuro di speranza e di pace.

Fino al 28 gennaio sarà possibile contribuire alla campagna inviando un sms o chiamando da rete fissa il numero solidale 45516.

Commenti

commenti