In esclusiva, la nostra redazione, ha incontrato i Secondamarea.

Duo musicale, formato da Ilaria Becchino e Andrea Biscaro, i Secondamarea, sono compagni nella vita privata ed in quella lavorativa.

Vivono all’Isola del Giglio (Grosseto) e, riescono a portare nella loro musica, tutto il proprio amore per la natura.

I loro testi, infatti, celebrano il ritmo del vivere naturale.

Hanno vinto numerosi premi tra i quali: Premio CiampiPremio De AndréPremio BindiBiella FestivalFestival Internazionale di Monaco di Baviera e Premio Bianca d’Aponte.

Nel 2007 esce Chimera, disco nato dai versi del poeta Dino Campana e utilizzato in diffusione sonora a Palazzo Vecchio per tutta la durata della mostra di Antonio Possenti dedicata al poeta. Sempre dello stesso anno è l’album-libro “Canzoni a carburo“, realizzato con la partecipazione di Gabriele Mirabassi al clarinetto e registrato e prodotto dalla Radio Svizzera Italiana, pubblicato nel 2009 con Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri e, infine, rieditato nel 2016 da RadiciMusic Records in edizione deluxe. Alda Merini ne ha scritto la prefazione. Nel 2008 esce il libro-cd “Giraluna e altre storie” in cui 7 favole originali vengono raccontate e musicate dagli stessi Secondamarea. Nel 2013 pubblicano l’album-libro illustrato “Ballate della notte scura”, scritto su testi di Tiziano Sclavi, celebre autore e creatore del fumetto Dylan Dog. In seguito, nello stesso anno, esce “Gli anni del mare e della rabbia”, riedizione dell’album “Ballate della notte scura” contenente quattro inediti suonati insieme ad Antonio Marangolo (storico collaboratore di Paolo Conte,Francesco Guccini e Vinicio Capossela), uscita in esclusiva con XL-Repubblica in tutte le edicole.

Ad Aprile 2018 è uscito il loro ultimo album, Slow, pubblicato da RadiciMusic Records /Artist First.

 

Come nasce il vostro amore per la musica e come vi siete conosciuti ?

Possiamo tranquillamente affermare che il nostro amore per la musica viene da molto lontano e cioè quando eravamo entrambi piccolini. Ilaria ed io, abbiamo cominciato praticamente quando eravamo bambini, lei a cantare ed io a suonare e scrivere testi. Il destino ci ha fatto incontrare ed abbiamo deciso di vivere all’Isola del Giglio”

I testi delle vostre canzoni parlano di ambiente, mare, arcobaleno  e tutto quello che riguarda la natura: quanto è importante proprio l’Isola del Giglio per la vostra musica ?

“Questa splendida isola è fondamentale per la nostra vita e per la nostra musica. Abbiamo molto rispetto per la natura, l’ambiente che ci circonda somiglia molto al nostro modo di vivere e pensare. E’ tutto così naturale e bello, qui in Toscana. Per noi è una zona franca nella quale abbiamo più tempo per pensare ai nostri testi ed alla nostra musica. Possiamo tranquillamente affermare che abbiamo barattato i soldi con il tempo”

Avete un duo musicale, italiano o straniero, al quale vi siete ispirati ? 

No assolutamente. In passato abbiamo ascoltato musica di Paul McCartney e di sua moglie Linda Eastman, ma anche questa coppia non è stata fonte di nostra ispirazione musicale”

Siamo prossimi all’estate: avete in programma un tour ?

“Stiamo programmando il nostro tour estivo, ma di sicuro, per ora, faremo un Agri-Tour. Canteremo negli agriturismi in tutta Italia, proprio per continuare il nostro discorso legato alla natura”

 

Massimiliano Alvino

@Riproduzione Riservata

Si prega di citare la fonte www.ilprofumodelladolcevita.com in caso di riproduzione

 

 

 

 

Commenti

commenti