Giancarlo Giannini

Giancarlo Giannini nel cast di “Catch-22, serie prodotta da Sky Italia che andrà in onda nel 2019 su Sky Atlantic. La serie è co-prodotta da Sky Italia, con Paramount Television, Anonymous Content e Smokehouse Pictures. George Clooney  è produttore esecutivo, regista e interprete. Nel cast anche Hugh Laurie, Christopher Abbott E Kyle Chandler. 

La serie in sei episodi è basata sull’omonimo romanzo antimilitarista del 1961 scritto da Joseph Heller (noto in Italia con il titolo di “Comma 22”), uno dei classici della letteratura americana del XX secolo e vero e proprio romanzo di formazione.

Il popolare attore italiano interpreterà Marcello, proprietario di una casa d’appuntamenti, uomo un tempo molto bello e ancora decisamente piacente, sebbene con qualche anno in più.

 Tra i produttori esecutivi della sera c’è George Clooney – che sarà anche regista e interprete della serie – insieme al suo partner Grant Heslov. Nel cast anche Hugh Laurie (“Dr. House”, “The Night Manager”, “Veep”) nel ruolo del Maggiore de Coverley, Christopher Abbott (“The Sinner” e “Girls”) nei panni del giovane soldato americano John Yossarian e Kyle Chandler (“Friday Night Lights”, “Manchester by the Sea”, “Argo”) in quelli del Colonnello Cathcart.

La serie – che sarà girata anche in Italia, tra Roma e la Sardegna – è ambientata nel nostro paese durante la seconda guerra mondiale e racconta la storia del giovane soldato americano John Yossarian, un bombardiere dell’aviazione. Il suo vero problema, in realtà, più ancora che i nemici, sono i suoi stessi superiori, che continuano ad aumentare il numero di missioni da completare prima di poter ottenere il congedo e tornare a casa. Un modo per evitare di dover combattere ancora ci sarebbe e Yossarian vorrebbe provarci. Per riuscirci, però, il giovane finirebbe per incappare nel paradossale Comma-22, che stabilisce che chi è pazzo può chiedere di essere esentato dalle missioni di volo, ma nel momento stesso in cui fa tale richiesta, dimostra automaticamente di non essere pazzo, perché solo un pazzo vorrebbe continuare a volare quelle missioni.

La sceneggiatura dei sei episodi è firmata da Luke Davies, nominato all’Oscar® e vincitore del premio BAFTA per la Miglior Sceneggiatura con “Lion – La strada verso casa”, e David Michôd, vincitore del Premio della Giuria al Sundance Film Festival con “Animal Kingdom”. I due saranno anche produttori esecutivi insieme a Richard Brown (“True Detective”) e Steve Golin (“Il caso Spotlight”, “Revenant – Redivivo”) per Anonymous Content, e ai già citati Clooney e Heslov per la loro Smokehouse Pictures.

Commenti

commenti