David Cronenberg Photo Credit Caitlin Cronenberg

Grande interesse alla Biennale di Venezia che si svolgerà dal 29 agosto all’8 settembre al Lido di Venezia sotto la direzione di Alberto Barbera e organizzata da Paolo Baratta, per David Cronenberg a cui sarà assegnato il Leone d’Oro alla Carriera: mercoledi 5 settembre il regista sarà protagonista di un incontro con il pubblico condotto da Giulia D’Agnolo Vallan ed il successivo 6 settembre verrà proiettato “ M. Butterfly “ che il regista considera tra i suoi più particolari film da lui realizzati.

Ricordiamo che la pellicola, che sarà proiettata in Sala Grande alle ore 14,00 descrive la vicenda del diplomatico francese René Gallimard (Irons), che si innamora della cantante dell’Opera di Pechino Song Liling (Lone), grande interprete della Madama Butterfly. Gallimard sacrifica la moglie (Sukowa), compromette la carriera, passa alla donna documenti riservati per salvare il figlio che crede di aver avuto da lei; denunciato dal controspionaggio, al processo scoprirà che Song non solo è una spia, ma è anche un uomo.

Ispirato a una storia vera, scritta per il teatro da David Henry Hwang e da lui adattata per lo schermo, M. Butterfly è un melodramma sulla rappresentazione dell’amore, sugli aspetti autodistruttivi delle sue illusioni e sul tema della metamorfosi, caro a Cronenberg: “Sono un uomo che ha amato una donna, creata da un uomo”, dice nel film Gallimard.

La pellicola, del 1995, interpretata da Jeremy Irons, John Lone, Barbara Sukowa, Ian Richardson, sarà proiettata in versione originale con sottotitoli italiani; a seguire la cerimonia di consegna del Leone d’oro alla carriera a David Cronenberg.

( Foto di Caitlin Cronenberg )

 

 

Commenti

commenti