lara-ciullo-8di Andrea Giostra.

“Il Profumo della Dolce Vita” ha incontrato Lara Ciullo, Donna, bellissima, modella, scenografa, danzatrice, attrice, artista poliedrica, talentuosa e tenace, con una ancestrale passione per la Bellezza e per l’Arte che sono innate nella sua natura di Donna e di essere umano dove la Passione è sempre stata al primo posto nella sua vita professionale. Come in tutti gli Artisti Veri, in Lara non c’è una distinzione netta tra la vita da Artista e la vita di Donna che vive la sua quotidianità come tutte le persone “normali”; anche se nell’ultimo anno Lara si è dedicata a tempo pieno alla gioia più grande che una Donna possa mai provare nella sua vita: diventare mamma e fare la mamma!

Lara è una Donna con una forte e solida personalità che si caratterizza principalmente e soprattutto per l’Umiltà: quella qualità che solo le Grandi Donne e le Vere Big Star posseggono!

Lara è nata a Tricase, in Puglia, in provincia di Lecce, terra ricca di Bellezze Barocche e di una Cultura millenaria che ha origine con gli Antichi Greci. È nata nel cuore del Salento, una delle aree più belle del Mondo, non è un caso che gli Antichi Greci l’abbiamo scelta come parte integrante della Magna Grecia. È questa la matrice heideggeriana di Lara: l’imprinting principale è quello del contesto dove nasciamo e dove viviamo i primi anni della nostra vita. E Lara ha vissuto quegli anni in una delle più belle regioni del Mondo, e forse questa la genesi del suo carattere determinato e solido, ma al contempo umile e con i piedi ben saldi per terra; penso che tutte queste qualità siano il frutto delle sue radici pugliesi!

Ha vissuto nel Veneto per molti anni dove nel 2008 si è laureata in “Scenografia” all’ “Accademia delle Belle Arti G. B Cignaroli” di Verona. Prima di prendere la Laurea, Lara aveva conseguito il “Diploma d’Arti applicate del tessuto” presso l’“Istituto d’Arte N. Nani” di Verona. Queste scelte professionali e formative dimostrano che Lara non ha mai lasciato nulla al caso e che ha sempre avuto ben chiaro, da Donna estremamente intelligente qual è, che lo studio, il sacrificio e la formazione sono alla base di qualsiasi successo nella vita, sia quella artistica che quella professionale, e che non basta il talento e la passione per affermarsi nella vita!

La sua carriera artistica è segnata da molteplici esperienze di successo e di grandissime soddisfazioni, non a caso i più Grandi Fotografi Italiani ed Internazionali l’hanno voluta per i loro servizi fotografici d’Arte, oltre a quelli di lavoro quale foto-modella per i brand più importanti della moda italiana ed internazionale. Ma di tutto questo Lara parlerà con Andrea Giostra nella nostra intervista-conversazione. Sono sicuro che sarà una chiacchierata molto interessante, intrigante e affascinante per la molteplicità di esperienze che Lara ha fatto nella sua ancora giovane vita e delle quali ci renderà certamente partecipi in quella che sarà una bellissima conversazione.

Ciao Lara, benvenuta presso la nostra redazione e Ti ringrazio per essere qui con noi. Ho fatto una “piccola” presentazione di te come Artista poliedrica e completa. Sei una Donna di indiscutibile charme, fascino, eleganza, classe, apprezzata e conosciuta nel mondo della moda italiana e dello Spettacolo, e non solo. Oggi iniziamo questa chiacchierata, ed io Ti chiedo di presentarti ai nostri lettori come Donna. Poi avremo modo, con le successive domande, di parlare di Lara Artista. Ma adesso mi interessa che tu ti presentassi come Donna: cosa diresti di te se dovessi raccontarti e dire come sei fatta nella tua interiorità psicologica e relazionale. Insomma, come un essere umano con i suoi pregi, i suoi punti di forza e le sue debolezze. Cosa ti va di condividere con i nostri lettori? 

Ciao Andrea e grazie per questo spazio!

Difficile descrivermi in poche parole, ho tante donne dentro di me e cerco di esternarle attraverso le mie molteplici passioni. Posso solo affermare che sono molto testarda, curiosa ed emotiva, vivo tutto con passione. E sono anche molto romantica. Per me gran parte della vita, ha qualcosa di estremamente poetico.

Queste parole confermano quello che in un certo qual modo ho detto nella Tua presentazione: Donna intelligente, passionale, intelligente e romantica! Tutte qualità estremamente interessanti, e poi tutte concentrate in una sola persona! Parti già molto bene, con un sub-strato di talento innato.

Ti ricordi, Lara, che età avevi quando hai scoperto la tua dirompente passione per la Bellezza in senso lato: Arte, Moda, Canto, Recitazione, Danza, etc…? 

Credo da dentro il ventre materno (sorride!). A parte gli scherzi, sono l’unica della famiglia che ha intrapreso la vita artistica. Sono uscita dagli schemi.

Lara, chi sono stati i tuoi “Maestri d’Arte”? Quali percorsi formativi hai frequentato e seguito per diventare una professionista di altissimo livello, quale sei oggi? Quali scuole hai frequentato che ti hanno lasciato gli strumenti per essere quella che oggi apprezziamo tutti come un’Artista poliedrica e di un fascino insuperabili? 

Ho studiato diverse cose negli anni. Da piccola iniziai con la danza, poi alle superiori ho frequentato l’Istituto d’Arte frequentando esternamente dizione e fotografia; nel frattempo conobbi un talent scout che cercava modelle e iniziai a fare i concorsi e studiare portamento. Proseguii con l’Accademia di Belle Arti dove mi laureai in Scenografia e portai avanti il lavoro di modella. L’unico lavoro, nato per caso. Non ho mai sognato da piccola di diventare modella, il mio mondo era solo l’arte, mi ci sono trovata ed ho provato e da qui ho fatto molti lavori anche se pian piano vorrei tornare a lavorare dietro le quinte.

lara-ciullo-1Praticamente ti hanno tirato per i capelli dentro il mondo della moda: e hanno fatto bene visto i risultati e il fascino che esprimi con le tue foto!

Il mondo della moda, sai bene Lara, è molto ambito da tutte le ragazze del mondo. Cosa ti senti di consigliare loro? Cosa diresti di questo mondo se volessi metterle in guardia da qualcosa? E da cosa principalmente?

Non ho consigli da dare, io non ho mai ascoltato nessuno. Al massimo posso dare la mia esperienza. Io ho usato gli strumenti che avevo e non mi sono mai arresa di fronte alle porte sbattute in faccia che capitano in questo lavoro, nemmeno di fronte a tanti falsi agenti. Ho proseguito per la mia strada, scegliendo quello che volevo fare giorno per giorno, studiando e migliorandomi.

Sono le paroline magiche degli artisti veri, Lara: lo studio costante e determinato per migliorarsi! Purtroppo con la TV degli ultimi dieci anni, molti giovani pensano che basta una “passata” in TV nazionali per sentirsi artisti, ma sono solo dei poveri illusi che spariranno come tante meteore perché non hanno nulla da dire e nulla da trasmettere allo spettatore, se non l’arroganza e la prepotenza di diventare famosi, scambiando la fama momentanea per l’essere artisti! Ma la verità, Lara, è quella che hai detto tu e che dicono tutti gli Artisti Veri: Talento, Passione, Studio, Determinazione, Sacrificio, Costanza, Esperienza! Sono queste le componenti che deve coltivare un Vero Artista!

Ma passiamo ad altro.

Sai, Lara, io sin dalla mia adolescenza sono sempre stato un appassionato di Fëdor Michajlovič Dostoevskij. Praticamente ho letto tutte le sue Opere più di una volta. In uno dei suoi romanzi più conosciuti e più belli, Memorie dal sottosuolo”, pubblicato nel 1864, Dostoevskij parla tra le righe della Teoria dell’Umiliazione. Negli anni ’90, alcuni scienziati e psicologi americani, ne hanno fatto una vera e propria teoria psicodinamica, un modello psicologico che sostanzialmente si può sintetizzare in queste parole: “sono più le umiliazioni che subiamo nella nostra vita ad insegnarci a vivere meglio e a sbagliare sempre meno: si impara dalla propria esperienza e dai propri errori, soprattutto quando sono gli altri a farceli notare e magari ridono di noi!” Tu, Lara, nella tua carriera artistica, nella tua vita di Donna che vive il suo quotidiano, quali umiliazioni professionali e personali hai subìto che ti hanno lasciato il segno ma che al contempo ti hanno dato la forza di andare avanti per la tua strada e diventare una Donna determinata e forte quale sei oggi?

Umiliazioni nessuna per fortuna! Se parliamo del lavoro di modella, capita spesso di fare casting o provini andati a vuoto o di conoscere gente che ti plagia con false promesse. Ma non do modo di umiliarmi, o sorrido o ricomincio daccapo. Ho la corazza dura per queste cose. Il mio vissuto personale mi ha insegnato a reagire.

Lara, mi piacerebbe conoscere il tuo pensiero rispetto ad una bellissima frase incisa nel grande Frontale del Teatro Massimo di Palermo, famoso perché costruito da due dei più grandi architetti del XIX secolo, Giovan Battista Filippo Basile e il figlio Ernesto Basile. Il Teatro Massimo di Palermo, lo saprai certamente perché probabilmente ti sarai esibita pure lì, è il secondo più grande d’Europa per grandezza e capienza di spettatori e possiede una qualità acustica terza in Europa solo dopo l’Opéra National di Parigi e la Staatsoper di Vienna. La frase incisa sul Frontale è questa: «L’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita. Vano delle scene il diletto ove non miri a preparar l’avvenire». Tu, Lara, leggendo questa frase e riflettendoci un momento, cosa ti viene in mente di dire ai nostri lettori? 

Per me l’arte è un rifugio fantastico che si scandisce con la realtà dei giorni della nostra vita.

Qual è stata l’esperienza più dura che come artista hai fatto nella tua carriera? La cosa più brutta che ti è accaduta e che non vorresti fosse mai accaduta?

Le esperienze più dure e difficili sono quelle in cui ti promettono una carriera che non arriverà mai scendendo a compromessi. Ma sono tutti step che rifarei, mi hanno fatto capire quanto sono testona nel mio lavoro!

Lara, ha mai avuto la tentazione durante la tua carriera di mollare tutto e dedicarti ad un’altra attività? 

Qualche rara volta è capitato, per gelosie d’amore che incrinavano il rapporto. Con l’esperienza, ho capito che chi mi vuole bene deve saper accettare ed amare le mie passioni e il mio lavoro. È indispensabile. Per me vitale!

Lara, una artista come te, piena di impegni e di lavoro, anche se ti sei presa un bellissimo anno per fare la mamma a tempo pieno ed esclusivamente, come fa a gestire la sua vita relazionale e amorosa durante l’attività professionale? Molti artisti, soprattutto quelli hollywoodiani, amano dire «to become a great artist you have to choose: either work or love!» (“per diventare una grandissima artista devi scegliere: o il lavoro o l’amore”). Pensi che i grandi attori americani, vincitori di Oscar e Golden Globe, che hanno fatto questa scelta di vita, abbiano torto o ragione? Qual è il tuo pensiero in merito?

È la cosa più impegnativa. Però qui esce la parte di me razionale e responsabile. Per me la famiglia è importantissima, ho un vissuto familiare che mi ha segnato profondamente: i miei genitori mi hanno insegnato a dare importanza ai valori veri, quelli più importanti.

Non ho mirato troppo in alto nella mia carriera lavorativa, perché questo non mi avrebbe portato ad avere la stessa serenità che ho oggi con la mia famiglia. Conosco abbastanza bene il mondo dello spettacolo, è difficile avere la fama e la famiglia unita e salda insieme. Ammiro chi ce la fa!

lara-ciullo-4Bella risposta Lara! Di fatto hai scelto un compromesso perché la tua priorità è la famiglia, ma senza trascurare il lavoro e la tua passione per l’Arte e per la tua professione. In questi casi devi avere accanto un uomo che accetta, senza ostacolarti, quello che sei come Donna e quello che sei come Artista. E da quello che conosco del mondo dell’Arte, nelle sue varie declinazioni, ti posso assicurare che è una rarità! Quindi da questo punto di vista sei stata fortunata ad aver trovato l’uomo giusto!

Se non dovessi fare più questo lavoro, cosa faresti nella tua vita professionale? Cosa ti piacerebbe fare? 

Ho messo in conto che gli anni come modella trascorrono velocemente e non è un lavoro duraturo, proprio per questo, da quando sono diventata mamma, ho ripreso a studiare per lavorare dietro le quinte. Quello che ho sempre fatto. Il mio lavoro è comunque nello spettacolo. Assieme ad una collega, Marija – anch’essa modella – abbiamo fondato da pochissimo “GlamShoot Photo Studio”, un’organizzazione artistica che comprende fotografia, moda e arte. 

Sei anche strategica Lara. Sai pianificare il futuro consapevole che quello che fai adesso non può durare in eterno. In realtà nulla in questo mondo dura in eterno: non tutto capiscono questo concetto semplice e basilare. Progettare le “vie di fuga”, o i cosiddetti “piano B”, ha proprio questo obiettivo: non essere impreparati se quello che stiamo facendo improvvisamente dovesse finire! E tu, Lara, anche in questa ti sei già ben organizzata! Break a leg…(sorrido!)

Lara, sappiamo tutti che vivere nel mondo della moda, delle fotomodelle, soprattutto all’inizio della carriera, non è facile per nessuno e spesso bisogna fare altri lavori per mantenersi e per guadagnare qualche soldo. Tu, Lara, hai fatto altre esperienze lavorative prima di dedicarti a tempo pieno alla professione che fai adesso?

Assolutamente sì! Ho fatto la barista, la cameriera e la venditrice. Ma per molto poco. Ho sempre lavorato artisticamente, da quando avevo 16 anni.

Ma tu, Lara, quando hai deciso di dedicarti a questa professione e ne hai parlato ai tuoi genitori cosa ti hanno detto? Che età avevi? Sono stati tuoi alleati oppure, come spesso è capitato a tantissime altre artiste, hanno cercato di scoraggiarti per farti fare quello che dalla tua nascita avevano nella loro testa?

In realtà mi è stato proposto per caso di diventare modella, proprio mentre facevo la barista per guadagnarmi i miei primi soldini, io non ci pensavo minimamente. Il mio mondo era l’arte, la pittura, la scenografia. I miei erano molto scettici, un po’ mi contrastavano ma avevano apprensioni comprensibili. Grazie a Dio mi hanno sempre incitato a non abbandonare gli studi, e così è stato. Mia sorella invece, non ha mai smesso di credere in me, e devo ringraziarla.

Anche questo che hai detto, Lara, per un Artista è una cosa importantissima: avere la famiglia al proprio fianco, sentirla vicina, sentirla che ti sostiene e ti incoraggia proprio perché il mondo dell’Arte è duro, pieno di insidie, pieno di difficoltà che possono essere superate molto meglio se hai le spalle coperte dalle persone che ti amano più di chiunque altro: la tua famiglia!

Il tuo mondo, il mondo dell’arte in generale, lo abbiamo già detto, è un mondo pieno di compromessi e di serpenti travestiti da agnellini. Spesso per fare carriera più velocemente molti artisti, molte modelle, accettano compromessi che li portano al successo in tempi più rapidi. Tu, Lara, che indubbiamente sei una Donna di una bellezza imbarazzante, come hai gestito i compromessi che ti sono stati sottoposti, dando per scontato che tutto questo è una sorta di “must” che diversi servizi di giornalismo d’inchiesta hanno spesso svelato ai non addetti ai lavori e alla gente comune?

Se intraprendi questa strada sai quello che ti aspetta. Qualche volta ci sono rimasta male, poi è diventata la mia forza per selezionare e gestire il mio lavoro. Ma non mi sono arresa.

Lara, raccontaci una cosa buffa o che ti ha messo in imbarazzo durante uno dei tuoi lavori e che oggi ricordi con il sorriso sulle labbra. Cosa ti è capitato che vuoi raccontare ai nostri lettori tanto da farli sorridere? 

La finale di Miss Italia. Non credevo di arrivare a Salsomaggiore e quindi mi sono dedicata a finire gli esami di maturità e fare festa in vacanza con le amiche perché avevo escluso che nell’unica selezione alla quale avevo partecipato sarei stata scelta e l’avessi potuto vincere. Invece è capitato! (sorride!). Da un giorno all’altro mi sono ritrovata alle selezioni per Miss Italia Nazionale, davanti ai giurati, completamente AFONA. Mi ricordo Michele Cucuzza che mi chiese davanti alla giuria? «Lara, non abbiamo capito cosa hai detto, sei emozionata?» E io gesticolavo per far capire che non avevo un filo di voce. Per fortuna una risata ruppe il ghiaccio!

Chi sono oggi i tuoi esempi, i tuoi modelli da imitare? Quali sono le artiste in generale del mondo dell’arte, della moda, dello spettacolo o della cinematografia che ti piacciono e che ammiri? Hai qualche artista che ti ispira e alla quale ti piacerebbe “rubare” qualche qualità artistica che possiede?

Non ho miti. Io “rubo” costantemente: Le idee, gli atteggiamenti, i modi che mi piacciono negli artisti o nelle persone. Non seguo le mode, ma creo la mia moda. Scelgo ogni giorno.

lara-ciullo-10Nella presentazione che ho fatto all’inizio dell’intervista, Lara, ho scritto che nell’ultimo anno hai dedicato il tuo tempo alla cosa più bella che una Donna possa fare: La mamma! Ma adesso che stai riprendendo le “redini” della tua carriera professionale a cosa stai lavorando? Vuoi dire ai nostri lettori qualcosa in anteprima?

Sto pensando al futuro e sto collaborando con uno studio artistico. Sono tornata a studiare e voglio fare esperienze sul campo anche come fotografa. Voglio un futuro dietro le quinte immersa nelle mie passioni.

Adesso, Lara, per finire la nostra bellissima chiacchierata voglio farti una domanda che io amo moltissimo perché d’emblée ci riporta indietro nel tempo, in uno dei momenti più belli della nostra vita, quando eravamo dei bimbi che vivevamo di sogni e di speranze da favola: qual è il Tuo sogno nel cassetto che fin da bambina ti porti dentro e che oggi vorresti realizzare?

Il mio sogno l’ho già realizzato, mia figlia. È il mio capolavoro vivente!

Su questo devo sinceramente dirti che nessuno al mondo può darti torto! I figli sono la cosa più preziosa e importante per ogni essere umano! E capisco benissimo quello che vuoi dire!

Lara, dimmi qualcosa di te che ti caratterizza più di ogni altra e che nessuno sa.

Una donna razionale… Con le ali!

È una bellissima metafora, ma credo – e mi scuserai per questo! – che tu sia molto di più! Una Donna che sa quello che vuole e se lo prende strategicamente e con intelligenza! Una Donna che ama la vita, l’amore e la passione. Una Donna che ha dei valori veri ed ancestrali fortemente radicati nella sua anima di Donna e di Artista. Una Donna che ha nell’Umiltà la sua più grande forza. Ecco, con tutte queste qualità che ti ritrovi, non puoi fallire di certo! (sorrido!)

Grazie Lara per aver dedicato il tuo tempo al nostro Magazine, e grazie per essere stata qui con noi ed avere conversato con spontaneità con me. Io e tutta la redazione de “ilprofumodelladolcevita.com” ti ringraziamo per la tua splendida disponibilità e ti facciamo il nostro più grande in bocca al lupo per la tua carriera e per il tuo futuro professionale, ma anche per la tua bellissima bimba che se da grande somiglierà solo un pochino alla mamma farà strage di cuori (sorrido!).

Spero di riaverti di nuovo con noi tra qualche tempo per raccontarci dei tuoi prossimi successi professionali.

Un caro saluto a tutti i lettori e soprattutto ringrazio te Andrea, per avermi marcata stretta per mesi per ottenere questa intervista, ci tenevo molto anche io. Ammiro molto il lavoro che fate e lo spazio che date ad artisti meno visibili. VIVA L’ARTE!!!!

Per i lettori che volessero conoscere più da vicino l’Arte di Lara Ciullo, potranno consultare i link di seguito elencati:

lara-ciullo-5

 

Lara Ciullo – Official Web-Site:

http://www.laraciullo.it/ ;

Lara Ciullo – Official Facebook Page:

https://www.facebook.com/laraciullo/ ;

Lara Ciullo – Personal Facebook Page:

https://www.facebook.com/lara.ciullo.96 ;

Lara Ciullo – Personal “Instagram” Page:

https://www.instagram.com/laraciullo/ ;

Lara Ciullo – Curriculum vitae:

http://www.laraciullo.it/curriculum.html ;

Lara Ciullo – Official Facebook “glamshootphotostudio” Page:

https://www.facebook.com/glamshootphotostudio/ ;

Lara Ciullo – Official “fotoportale” Page:

http://www.fotoportale.it/modelle/laraciullo/ ;

Lara Ciullo – Official “publiweb” Page:

http://www.publiweb.com/glamour/lara-ciullo/ ;

Lara Ciullo – Official “solitoposto” Page:

http://www.solitoposto.com/laraciullo/ ;

Lara Ciullo – YouTube: “CAPRICCIO – Punto & Virgola con Lara CIULLO”:

https://www.youtube.com/watch?v=la0C8iR5NHs ;

I lettori che volessero conoscere l’autore dell’intervista, Andrea Giostra, potranno consultare la sua Pagina Facebook Ufficiale:

https://www.facebook.com/AndreaGiostraFilm/ .

https://www.facebook.com/andrea.giostra.31 .

lara-ciullo-7
lara-ciullo-6lara-ciullo-3lara-ciullo-2

 

lara-ciullo-11

Commenti

commenti