UNC locandina finale 70_100_ok Una nobile causa è la commedia drammatica di Emilio Briguglio nata da un’idea durane le riprese del suo ultimo film My name is Ernest. La scintilla scoppia durante la fase di ricerca delle location nel Veneto e la venuta a conoscenza di una stupenda tenuta vicino al Mare Adriatico persa al gioco e rivenduta più volte all’insaputa dei proprietari.
Nella storia si intrecciano la dipendenza dalle slot di  Gloria, reduce da una folgorante vittoria di un milione di euro, i problemi con il gioco del Marchesino Alvise Fantin e la sua storia d’amore con la pescivendola Tania, per finire con lo sprint di una grandiosa e inaspettata truffa.
A tenere i fili di tutte le storie il Dottor Aloisi, psicologo speializzato nella cura del gioco di azzardo a cui Gloria e la sua famiglia si affidano per un percorso di terapia.
Un dramma, come quello della ludopatia, che però non si fa mancare un pizzico di comicità, qualche sorriso a mezza bocca che non guasta.
Nel cast grandi nomi come Antonio Catania, Roberto Citran e Francesca Reggiani accompagnati da giovani e meno giovani talenti come Giorgio Careccia, Rossella Infanti, Guglielmo Pinelli e Giulia Greco.

Come spiega il regista Emilio Briguglio, l’opera vuole attirare l’attenzione del grande pubblico su un tema considerato spesso un problema dei singoli che, invece, condiziona pesantemente l’esistenza di intere famiglie e impatta a livello sociale in modo sempre più preoccupante.

Il film è interamente prodotto è girato in Veneto e verrà distribuito su movieday.it, la piattaforma che permette a chiunque di distribuire i propri film e di organizzare proiezioni in tutta Italia: un modo intelligente e alternativo per distribuire tutti quei film che diversamente non raggiungerebbero le sale.
Il 30 maggio così Una nobile causa verrà proiettato contemporaneamente in più sale e, grazie alla collaborazione di mooviole, uscirà in tutta Italia.

Commenti

commenti