CASANOVA PREMIO STREGA

Nuove rivelazioni sul Premio Strega, proprio oggi, giorno in cui sono stati scelti i finalisti. Che dietro il Premio ci potessero esere questioni di interesse da parte delle case editrici era ben posibile, dimostrarlo però è altra cosa. Una brtta faccenda che screditerebbe il più prestigioso premio letterario, conosciuto in Europa e nel mondo. Questa sera a Striscia la notizia, (Canale 5, ore 20.40), una fonte misteriosa, “La Strega”, svelerà ad Antonio Casanova cosa c’è dietro al Premio Strega, di cui sono stati selezionati oggi i 12 semifinalisti, nella seconda puntata dell’inchiest di Striscia.
In particolare, a proposito della vittoria di Edoardo Albinati all’edizione dello scorso anno, “La Strega” ha dichiarato: «Albinati ha vinto perché Rizzoli ha fatto di tutto per farlo vincere. L’editor di Rizzoli, sapendo che la casa editrice sarebbe stata venduta a Mondadori, doveva far di tutto per far vincere il libro che egli stesso aveva scelto, in modo da poter essere in una posizione di forza nel nuovo contratto che stava per firmare con Mondadori».
La stessa fonte ha poi spiegato che i libri in concorso vengono votati con vere e proprie cordate e pacchetti di voti gestiti dalle case editrici.
Secondo “La Strega” quindi, il vincitore del premio letterario più prestigioso d’Italia non viene scelto in modo meritocratico e in base alla qualità del suo libro, ma secondo logiche di mercato e accordi a tavolino tra gli editori.
E nuove rivelazioni si preparano per la prossima puntata, la terza…

Commenti

commenti