Il prestigioso spazio del Roof Garden dell’Hotel del Gianicolo di Roma ha ospitato il 10 maggio scorso un originale evento tutto dedicato alla pasta, a quella buona, artigianalmente prodotta in Puglia nella zona di Lucera.

Domenico Villani, project leader del Gruppo di Lavoro Manager Italia ha organizzato una serata del tutto particolare e molto apprezzata dai convenuti che hanno potuto degustare antipasti e sottaceti di varie aziende lucane che hanno consentito con la loro presenza di incrementare la già diffusa conoscenza di una serie di prodotti all’insegna del naturalismo e del buon mangiare.

La illustrazione introduttiva di Villani ha coperto aspetti dietetici e scientifici delle varie produzioni interessate, dai prodotti conservati sottolio ai vini, ai formaggi e, in particolare, alla produzione pastaria, con un’ ampia trattazione dei vari tipi di paste alimentari mentre il rappresentante di una nota azienda agricola lucana, Piacquadio, di Lucera, ha introdotto i commensali alle varie modalità di preparazione delle paste alimentari ed ai vari tipi di grano con le quali è possibile procedere a svariate produzioni, con particolare riferimento ai trattamenti successivi alla produzione, e fino alla apparizione in tavola del gustoso cibo del quale l’Italia è grande produttrice.

Un aspetto della storia della pasta ha riguardato uno spazio temporale che va da circa settemila anni a questa parte, iniziando da quando l’uomo iniziò a coltivare la terra, passando per il periodo medievale durante il quale si verificò, ad opera di Marco Polo, l’arrivo in Cina degli spaghetti che, contrariamente a quanto comunemente si pensa, non sono quindi originari della Cina, rivendicando il diritto dell’Italia, già prima quindi del viaggio di Marco Polo, ad aver inventato il ghiotto prodotto di origine prettamente agricola.

L’Azienda di Lucera produce un tipo di pasta preparata solo ed esclusivamente con grano del tipo “ Senatore Cappelli “, originario delle belle colline della Puglia e della Basilicata, lavorato e trasformato nel regno dei pastifici, a Gragnano ed è dotata di certificazione BIO rilasciata dall’ICEA.

Una scientifica ma facilmente comprensibile trattazione della composizione della pasta in generale ha portato quelli che tra i presenti non ne fossero al corrente, delle proprietà organolettiche e dei benefici che il consumo regolare della pasta può apportare per la presenza di flovonoidi e di antiossidanti aventi proprietà antinfiammatorie ed in grado di ridurre il colesterolo.

Al termine delle varie trattazioni, ben quattro “ assaggi “ di pasta hanno deliziato i presenti: Festoni intergrali al farro, calamarata cacio e pepe ai gamberetti e lime, spaghettoni con pomodorini aglio ebasilico ( una vera delizia ) e paccheri all’amatriciana hanno concluso una serata davvero simpatica ed istruttiva che la Signora Maria Neva Campetti ha molto elegantemente gestito, anche sotto l’aspetto organizzativo, la bella serata conviviale.

Le aziende presenti: Agricola Terre Lucane ( sottaceti e pasta ), Nonno Vittorio ( pomodori secchi ed altri prodotti dell’orto), Agricola Paglione ( olive, crema di pomodoro, vini ).

In conclusione della dotta serata, grande degustazione di gelati dell’Hinterland Bar di Frascati.

Commenti

commenti