Alessandro Longobardi,  gran patron del Sala Umberto, ha presentato alla stampa la stagione che si aprirà il 14 settembre 2017 con un lavoro di Fabio Curso Giacobbe, con Carla Bavaro e Marco Contardi che racconteranno, con parole e musica, “ Un Bastardo venuto dal Sud “, storia di Franco Califano poeta di strada e pensatore, uno dei più controversi autori della musica italiana.di  Paul Rudnick.

A seguire , dal 28 settembre al 15 ottobre 2017 “ Odio Amleto “ una commedia divertente imperniata sulla storia di un attore del piccolo schermo che sogna di interpretare il personaggio shakespeariano in palcoscenico; regia di Alessandro benvenuti, con Claudia Tosoni, Annalisa Favetti, Guglielmo Favilla e Paola Gassman;a seguire, Moliere con “ Il borghese gentiluomo “ che Filippo Dini porta in scena con Valeria Angelozzi, Sara Bertelà, Ilaria Falini per la Fondazione Teatro Due ha prodotto insieme al teatro Stabile di genova già nello scorso 2015.

Il 3 novembre, e fino al successivo 5, andrà in scena “ Degni di Nota “ , un interessante excursus su Giorgio Gaber e George Brassens, regia di Emilio Russo mentre dal 30 novembre al 17 dicembre è programmato un lavoro di Florian Zeller che impegnerà Massimo Ghini in veste di regista a dirigere Claudio Bigagli, Massimo Ciavarro, Alessandro Giuggioli, Galatea Renzi, Luca Scapparone e Marta Zoffoli in una commedia moderna, brillante e divertente colma di equivoci e battute esilaranti:

Il tempo di riorganizzare il palcoscenico e dal 19 dicembre 2017 fino al 14 gennaio 2018, il Sala Umberto presenta “ Bukurosh, mio nipote “ in pratica un seguito del fortunato lavoro ( I Suoceri Albanesi ) che Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi portarono in scena con successo la scorsa stagione; il 7 novembre, gran bel lavoro sulla vita del  grande genio della scienza Marie Curie, interpretata da Gabriella Greison, che pone in risalto gli opposti ( la vita e la morte, dio e la scienza ) per farli apparire senza alcun confìne.

Carlo Buccirosso torna a calcare il palcoscenico del sala Umberto con un lavoro da lui stesso scritto e diretto “ Il pomo della discordia “, un lavoro ispirato alla mitologia greca trasferita ai giorni nostri: in scena dal 16 gennaio al 4 febbraio 2018.

“ La mia vita in musica “ è il titolo di un libero racconto della vita da artista di Lina Sastri, un viaggio nell’anima che si rinnova ogni volta sull’onda delle parole e della musica ( dal 8 al 18 febbraio 2018 ); Marina Massironi ed Alessandra Faiella sono le interpreti di “ Rosalyn “ , un lavoro di Edoardo Erba che per la regia di Serena Sinigaglia andrà in scena dal 22 febbraio al 11 marzo; Carmoine Bruschini e Claudia Tosoni sono gli interpreti di “ La partitella “ un lavoro di Giuseppe Manfridi che terrà il cartellone dal 29 marzo al 15 aprile.

Dal 17 al 29 aprile, riflessione in chiave shakespeariana con “ The effect “ di Lucy Prebble con Fabrizio falco, Sara Putignano, Alessandro Federico ed Alessia Giangiuliani per la regia di Silvio Peroni; dal 17 al 29 aprile è la volta di Gabriele Cirilli che con Maria De Luca e Carlo Negri porta in scena un suo lavoro “ Taleequaleame” una riflessione sul tema la casa nasconde ma non perde, regia di Gabriele Guidi; dal 17 al 20 maggio potremo assistere a “Le Bal, l’Italia che balla dal 1940 al 2001 “ una creazione del Theatre du Campagnol per la regia di Jean-Claude Penchenat che racconta, a ritmo di danze, la storia del nostro paese dall’inizio della seconda guerra mondiale al crollo delle torri gemelle.

Il 14 settembre 2017 Fabio Curso Giacobbe, con Carla Bavaro e Marco Contardi racconteranno, con parole e musica, “ Un Bastardo venuto dal Sud “, storia di Franco Califano poeta di strada e pensatore, uno dei più controversi autori della musica italiana.

23 settembre 2017, grande riflessione di Claudio Boccaccini con “ La Foto del Carabiniere , storia di Salvo D’Acquisto e di mio padre “, un lavoro che si propone come occasione – soprattutto per le giovani generazioni – di riflettere e confrontarsi, oltre che con il gesto di un grande uomo figlio del nostro paese, anche con i valori che dovrebbero essere fondanti per ogni comunità e ogni essere umano, quali l’altruismo e la solidarietà, la gratitudine e la conoscenza della propria storia e delle proprie radici.

Il ricco cartellone prosegue con: Barbara Foria in un nuovo spettacolo, Caveman, Il discorso del Capitano, Eroi, Mimì, Piccol, Talking Guccini, ed inoltre con “ I concerti della domenica “.

L’intero cartellone è qui esposto, con date, spettacoli, registi ed interpreti:

28 settembre – 15 ottobre 2017

Ares Film e  Isola Trovata

(in ordine alfabetico)
Gabriel Garko e Ugo Pagliai

ODIO AMLETO
di Paul Rudnick

e con la partecipazione di Paola Gassman

regia Alessandro Benvenuti

19 – 29 ottobre 2017

Fondazione Teatro Due, Teatro Stabile di Genova

Filippo Dini, Orietta Notari, Sara Bertelà, Davide Lorino, Valeria Angelozzi
Ivan Zerbinati, Ilaria Falini, Roberto Serpi, Antonio Zavatteri
IL BORGHESE GENTILUOMO
di Molière – traduzione Cesare Garboli

regia Filippo Dini

30 novembre – 17 dicembre 2017
Valerio Santoro per La Pirandelliana
Massimo Ghini
UN’ORA DI TRANQUILLITA’
di Florian Zeller
con in ordine alfabetico
Claudio Bigagli, Massimo Ciavarro Alessandro Giuggioli

Galatea Ranzi, Luca Scapparone, Marta Zoffoli

regia Massimo Ghini

19 dicembre 2017 – 14 gennaio 2018
Viola Produzioni
Francesco Pannofino  Emanuela Rossi
BUKUROSH, MIO NIPOTE
ovvero il ritorno de I suoceri albanesi
di Gianni Clementi
con Andrea Lolli Silvia Brogi Maurizio Pepe Filippo Laganà Elisabetta Clementi
regia di Claudio Boccaccini

16 gennaio – 4 febbraio 2018

Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro

Carlo Buccirosso
IL POMO DELLA DISCORDIA

con Maria Nazionale

e con (in ordine di apparizione) Monica Assante di Tatisso, Giordano Bassetti, Claudiafederica Petrella, Elvira Zingone, Matteo Tugnoli, Mauro de Palma, Peppe Miale Fiorella Zullo

e con la partecipazione di Gino Monteleone

scritto e diretto da Carlo Buccirosso

8 – 18 febbraio 2018

Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro

Lina Sastri
LA MIA VITA… IN MUSICA

scritto e diretto da Lina Sastri

22 febbraio –  11 marzo 2018

Nidodiragno/ Coop CMC

con la collaborazione del Teatro del Buratto

Marina Massironi, Alessandra Faiella

ROSALYN

di Edoardo Erba

regia di Serena Sinigaglia

29 marzo – 15 aprile 2018

Isola Trovata

Carmine Buschini Claudia Tosoni
LA PARTITELLA

di Giuseppe Manfridi

(Compagnia formata da 20 attori)

regia di Francesco Bellomo

 

19 – 29 aprile 2018

Karamazov Associati

Fabrizio Falco  Sara Putignano

Alessandro Federico  Alessia Giangiuliani

THE EFFECT

di Lucy Prebble

traduzione di Andrea Peghinelli

regia di Silvio Peroni

3 – 13  maggio 2018

Ma.Ga.Mat

Gabriele Cirilli

#TALEEQUALEAME

di Gabriele Cirilli, Maria De Luca, Carlo Negri
regia di Gabriele Guidi

17- 27  maggio 2018

Viola Produzioni

LE BAL
da Le bal, una creazione del Théâtre du Campagnol
da un’idea e nella regia di Jean-Claude Penchenat

coreografie di Ilaria Amaldi

regia di Giancarlo Fares

Commenti

commenti