Cento anni orsono San Pio da Pietrelcina riceveva le miracolose e definitive stigmate ed il 23 settembre nel 1968 terminava la sua sfolgorante vita di presbitero missionario della fede e della bontà; é stato destinatario, ancora in vita, di una venerazione popolare di imponenti proporzioni, anche in seguito alla fama di taumaturgo attribuitagli dai devoti, così come è stato anche oggetto di aspre critiche in ambienti ecclesiastici e non.

Per ricordarne la figura, ancora una volta, la diciannovesima, dal sagrato della Chiesa della Sacra Famiglia di Pietrelcina, lunedi 9 luglio, alle 23,30 Rai1 manderà in onda “ Una Voce per Padre Pio “, una trasmissione che rievoca storie di vita e di fede legate al Santo ed alle opere misericordiose da Lui compiute nel corso della Sua faticosa vita terrena.

Una serata di musica e beneficenza alla quale interverranno grandi nomi della musica, dello spettacolo e della tv: Al Bano, Yari Carrisi, Le Divas, Sal da Vinci, Ivana Spagna, Desire Capaldo,Piero Mazzocchetti, Gloriana, Danilo Bugna, Francesco Testi, Veronica Mazza si esibiranno alternandosi a momenti di riflessione che Tiberio Timperi, conduttore della trasmissione, evidenzierà ponendo in particolare risalto le immagini della visita di Papa Francesco a Pietrelcina, la prima volta di un Santo Padre nella terra natia di Padre Pio; la rinascita di Prosper, ragazzo affetto da linfoma di Barkit, guarito dal cancro; la storia di Yohan, affetto da triplice cardiopatia congenita operato e riportato alla vita al prof Oppido dell’ospedale Monaldi di Napoli.

Enzo Palumbo ricorderà la “mission” di “ Una Voce per Padre Pio Onlus “, le opere attive ed i suoi progetti futuri; il padre Guardiano del Convento dei Cappuccini di Pietrelcina, Padre Fortunato Grottola ricorderà i cent’anni della stigmatizzazione di Padre Pio e il 50° della morte del Santo frate cappuccino. Francesco Testi e Veronica Mazza daranno voce agli scritti di Padre Pio.

Sul palco, la Big Band diretta dal Maestro Alterisio Paoletti.  Le coreografie sono di Angelo Parisi. Autori del programma sono Fiore Caputo, Gianluca Guida, Lorella Landi, Concita Borrelli. Direttore della fotografia,Massimiliano Fusco. Costumista, Alessandro Legora. La regia della trasmissione è curata da Giovanni Caccamo.

Anche l’edizione 2018 sarà legata ad una Campagna di raccolta fondi a sostegno dei progetti che l’Associazione “Una Voce Per Padre Pio Onlus” porta avanti con grande determinazione operando in una terra difficile come “L’Africa” e per poter offrire un aggiuntivo servizio nel nostro Paese con “OBIETTIVO ITALIA” a favore della realizzazione dei progetti“Fratello Studio Sorella Scuola” (Napoli), il “Centro Francesco Forgione” (Napoli) e “Tendere la mano”.

E ancora, la campagna sosterrà la copertura dei costi di gestione delle strutture attive in Costa D’Avorio che prevede la casa famiglia “Maison Padre Pio” che attualmente ospita 27 minori; un villaggio per bambini diversamente abili (“Village Padre Pio”) che oggi accoglie 30 minori; un orfanotrofio (“Les Anges De Padre Pio”) per 70 minori; un villaggio per bambini diversamente abili (“Les Anges de Padre Pio II”) con 40 minori; il “Centro Sollievo della Sofferenza”,progetto nato per creare un centro medico polifunzionale in grado di ospitare le differenti equipe provenienti dall’Italia che offrono gratuitamente i loro servizi ai bambini della Costa D’Avorio.

La Onlus si prefigge lo scopo di raccogliere fondi per imprimere continuità all’operato di Padre Pio, che ha dedicato la sua vita agli altri ed attraverso il numero telefonico 45531, sarà possibile donare 2 euro con un SMS indirizzato a “ Padre Pio pour l’Afrique “ per mezzo delle reti Wind3, Tim, Vodafone, Postemobile, Coopvoce e Tiscali oppure 5 euro chiamando da rete fissa Twt, Convergenze e Postemobile o donare da  5 a 10 euro chiamando da rete rissa Wind3, Tim, Vodafone, Fastweb, Tiscali.

 

Commenti

commenti