A Lillo il Premio Flaiano di Teatro per il musical “SCHOOL OF ROCK

 

Dopo il grande successo teatrale di School of Rock, il celebre musical di Andrew Lloyd Webber dove si è esibito nel ruolo dell’irriverente chitarrista Dewey Finn in un esuberante trionfo di musica, energia e risate riscuotendo grandi consensi di critica e pubblico, Lillo torna al cinema, questa volta in veste di doppiatore, con

Pets 2 – Vita da animali, sequel del film campione di incassi diretto da Chris Renaud in cui presta la voce al grosso cane meticcio Duke. Il film uscirà nelle sale il 6 Giugno, distribuito da Universal Pictures.
“Adoro i cartoni animati, e doppiare Pets 1 e 2 è stato un privilegio – racconta – Con la voce a Duke, che è l’amico del cuore di Max, sono entrato direttamente in questo microcosmo fatto di animali, che si comportano da animali, ma parlano tra loro con la lingua degli umani. E qui sta la trovata geniale del film. Noi (umani) riconosciamo in loro (animali) i comportamenti istintivi dei nostri animali e quelli di ogni razza, loro (animali) mettono a nudo i comportamenti e noi (umani) empatizziamo con loro. Il ‘mio’ Duke mia rappresenta totalmente. È un cagnolone un po’ immaturo, positivo, entusiasta della vita e un po’ maldestro. Sono praticamente io! Doppiare un cartone è veramente liberatorio ed eccitante”.

Per questa sua interpretazione, che ha esaltato tutta la sua verve comica e il talento musicale, Lillo riceverà il Pegaso d’oro 2019 nell’ambito del Premio Internazionale Flaiano per il Teatro sezione Musicalin occasione della serata di premiazione della 46esima edizione che si svolgerà a Pescara il 7 Luglio con la seguente motivazione: “Lillo, nome d’arte di Pasquale Petrolo, è da tutti conosciuto per il fortunatissimo duo comico con Greg, ma in School of Rock di Andrew Lloyd Webberr, prodotto e diretto da Massimo Romeo Piparo, si è rivelato un interprete di raro e multiforme talento. Il suo chitarrista irriverente e un po’ folle Dewey Finn, che invece di insegnare letteratura ai suoi studenti fa lezioni sulla musica rock suscitando il loro entusiasmo e creando addirittura una band rock, è uno di quei personaggi destinati a restare nella memoria dei tanti appassionati del musical. In Dewey Finn ha messo tutto il suo estro e il suo senso artistico, oltre che il suo talento musicale che aveva già dato eccellenti prove, accanto a Greg, negli anni ormai lontani di Latte e derivati. Il Rock, ha detto Lillo, è una filosofia e un modo di essere… L’ha dimostrato pienamente in questo musical, impreziosito anche da un folto gruppo di giovanissimi e bravissimi performer, cresciuto alla scuola di quello scopritore di talenti che è Massimo Romeo Piparo”

 

Commenti

commenti