Quarto grado Omicidio Vannini

La madre di Marco Vannini ospite di “Quarto Grado”: la rabbia dopo la sentenza di primo grado, che ha condannato la famiglia Ciontoli a 14 anni per l’uccisione del ragazzo. Nuovo appuntamento – venerdì 20 aprile, in prima serata, su Retequattro – con “Quarto Grado”. Conduce Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero.

In primo piano, la sentenza di primo grado per il delitto di Marco Vannini:  14 anni per Antonio Ciontoli, 3 per la moglie Maria Pezzillo e per i figli Martina e Federico; assolta la fidanzata di quest’ultimo, Viola Giorgini. La pm aveva chiesto pene molto più dure: 21 anni per il capofamiglia e 14 per la consorte e i due ragazzi. Ma i giudici della Corte di Assise di Roma hanno riconosciuto loro le attenuanti generiche.

La decisione dei magistrati ha scatenato la rabbia dei parenti di Marco e dell’opinione pubblica. Per commentare l’esito del dibattimento, la madre della vittima, la signora Marina Conte, è ospite di “Quarto Grado”.

In primo piano, nel programma a cura di Siria Magri, anche i continui e ripetuti appelli di Laura Lamaletto, madre di Alessandro Neri. La donna vuole la verità sull’omicidio del figlio.

Intanto, proseguono gli interrogatori da parte degli inquirenti. Nei prossimi giorni, chiamato a dare risposte in merito alle presunte rivalità familiari, sarà sentito il cugino di Alessandro, Gaetano Junior.

Quarto Grado Files” è il nuovo format digitale del programma: i casi di cronaca più importanti ripercorsi in un minuto. Qui i video: http://www.video.mediaset.it/programma/quarto_grado/archivio-video.shtml

Per le segnalazioni da parte degli spettatori, sono sempre attivi il centralone e l’account di Facebook Messenger del programma.

Inoltre, prosegue #abbracciami, la campagna di sensibilizzazione che è fil rouge di questa edizione: gli spettatori possono inviare un selfie agli account social di “Quarto Grado”.

Commenti

commenti