E’ un road movie dagli elementi fantastici e dalle inaspettate venature fantasy, il film diretto da Matteo Gentiloni che andrà in onda il prossimo 24 novembre su Sky Cinema e che sarà presentato alla prossima edizione di Alice nella città (17-27 ottobre), la sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma dedicata alle giovani generazioni.

Mollami è una commedia  prodotta da Fulvio e Federica Lucisano con la quale esordisce alla regia Matteo Gentiloni, che firma anche la sceneggiatura con Andrea Agnello, Daniela Gambaro e Federico Fava.

Oltre al regista, anche la protagonista Martina Gatti è al suo primo film e sarà accompagnata da Alessandro Sperduti (I Medici, I LicealiLe cose che restano); nel cast anche Maria Chiara Giannetta (Tafanos, L’allieva, Un passo dal cielo), Caterina Guzzanti (Nessuno mi può giudicareBoris – Il filmOgni maledetto Natale) e Gian Marco Tognazzi (Poveri ma ricchiA casa tutti beneNon uccidere).

Valentina (Martina Gatti) ha 17 anni e un sacco di problemi che spesso si trasformano in grandi casini. Ma un video hard diventato virale è davvero troppo. Suo padre (Gianmarco Tognazzi), un famoso avvocato, ha deciso di iscriverla in un collegio in Austria e ha incaricato il suo praticante, il timido Antonio (Alessandro Sperduti), di accompagnarcela in auto. Ma Valentina e Antonio non saranno soli nel loro viaggio, saranno accompagnati da un terzo incomodo tanto indesiderato quanto ingombrante. È Renato, un enorme pupazzo parlante di due metri che accompagna Valentina fin da quando, da piccola, ha involontariamente causato la morte di suo fratello convincendolo a tuffarsi da una scogliera. Il morbido e dolce Renato è quindi la materializzazione del senso di colpa di Vale in versione extralarge ed è pronto a rendere il viaggio dell’incasinata Valentina e dello sfigato Antonio il più complicato e assurdo possibile.

A far vivere sullo schermo il bizzarro pupazzo che renderà indimenticabile il viaggio di Valentina, la protagonista del film, verso la sua nuova vita è Makinarium, la factory di effetti speciali già dietro alla realizzazione della Madonnina che piange sangue della serie evento di Niccolò Ammaniti Il Miracolo, alle visioni fiabesche di Matteo Garrone ne Il racconto dei racconti e alle chiacchieratissime sfilate di Gucci con le teste mozzate in mano ai modelli in passerella lo scorso anno. La voce di Renato è di Neri Marcorè.

Commenti

commenti