A  quarant’anni di distanza dalla sua prima esibizione nella magistrale commedia di Garinei e Giovannini, il grande Enrico Montesano ha nuovamente calcato il palcoscenico del Teatro Sistina nei panni di Rugantino, giovane spaccone, arrogante e avverso a qualunque tipo di lavoro, quei panni che nel 1978 vestì per un allestimento entrato a far parte del patrimonio teatrale italiano.

Enrico ha perfettamente riprodotto il personaggio che allora affascinò il pubblico mondiale con le indimenticabili musiche del Maestro Armando Trovajoli, le scene ed i costumi di Giulio Coltellacci e la regia originale di Pietro Garinei.

Anche con questa edizione lo spettacolo, che è andato in scena grazie alla volontà ed alla forte determinazione dell’attuale direttore del Sistina Massimo Romeo Piparo, ha saputo donare alla Capitale il fascino di aver saputo acquisire una pagina importante nel patrimonio culturale e teatrale della storia della commedia musicale.

Stavolta, accanto a Montesano, un cast eccezionale con Serena Autieri per la prima volta nel ruolo di Rosetta, Antonello Fassari nei panni di Mastro Titta (al suo esordio in una commedia musicale) ed Edy Angelillo in quelli di Eusebia.

La serata magica del 27 dicembre ha avuto inizio lungo via Sistina riecheggiante delle note di “Roma nun fa la stupida stasera” che riecheggiavano creando già all’eseterno del teatro l’atmosfera della Roma papalina tipica dello spettacolo; in palcoscenico è poi rivissuto il glorioso passato di un grande classico della romanità e del teatro musicale italiano: una emozionate attualizzazione che ha dato vita ad uno straordinario presente calorosamente applaudito dal pubblico che ha gremito il teatro in ogni ordine di posti.

Grande ed eccezionale il merito di Enrico Montesano nello straordinario successo mietuto anche stavolta dallo spettacolo la cui direzione artistica è dello stesso artefice del successo, Massimo Romeo Piparo, che si è confermato, ancora una volta, un monumento dello spettacolo di intrattenimento ricorrendo alla verve comica dello straordinario protagonista  che si è esibito alla presenza degli eredi degli autori originali  Francesca e Marco Giovannini, Tiziana Coltellacci, Gioia Garinei, tutti visibilmente emozionati per questo autentico “ retrò ” i quali hanno evidenziato la grande emozione nel rivedere, dopo ben quarant’anni, lo spettacolo in versione originale, una versione che la grande affluenza di pubblico ha dimostrato possedere ancora una enorme dose di attualità.

Affollatissima di pubblico e vip la platea in un teatro che, quasi per magia, era intriso dell’atmosfera di quella Roma papalina del 1800 nella quale é ambientato lo spettacolo: grazie alle scene e ai costumi originali, perfetti, di Coltellacci il pubblico si é immerso nel sogno di una commedia appassionante, che fa ridere e commuovere e che rinnova di anno in anno la sua attualità anche grazie alle immortali musiche di Armando Trovajoli ed a canzoni senza età come “Roma nun fa la stupida stasera”, “Ciummachella” e “Tirollallero”.

( Foto Antonio Agostini )

TEATRO SISTINA FINO AL 27 GENNAIO:

Via Sistina 129, 00187 Roma

www.ilsistina.it, www.facebook.com/teatrosistinaroma, www.twitter.com/teatrosistina

Info e Prenotazioni:

06 4200711 – 392 8567896, prenotazioni@ilsistina.it, www.ticketone.itwww.ilsistina.it

www.facebook.com/teatrosistinaroma, www.twitter.com/teatrosistina

Prezzi Biglietti:

Poltronissima € 69,00

Poltrona e I Galleria €63,00

Seconda Galleria €58,00

Terza Galleria €48,00

Speciale San Silvestro 31 dicembre ore 20,30

Poltronissima €145,00

Poltrona e I Galleria €130,00

Seconda Galleria €115,00

Terza Galleria €92,00

Orario Spettacoli

Dal martedì al sabato ore 21,00, Domenica ore 17,00, Lunedì 31 dicembre ore 20,30, Martedì 1 gennaio ore 17,00

 

Commenti

commenti