Gerry Gherardi e Igino Massei sono gli interpreti di questo dramma scritto e diretto da Andrea Palotto e musicato da Marco Spatuzzi che emerge da un libro regalato in dono la notte di Natale due giornalisti immaginano la verità su Anna Goeldi, presunta ultima donna in Europa, a essere giustiziata per stregoneria, a Glarona nel lontano 1782.

In un sapiente gioco in costante equilibrio fra thrilling e commedia, due giornalisti irriverenti ripercorrono brillantemente la vita della donna/strega e la sua natura solare e al contempo misteriosa; tra le montagne della Svizzera del settecento, Anna Goeldi si trova a fare i conti con la diffidenza umana nei confronti di chi è diverso e forestiero.

Affronterà con dignità e coraggio i fantasmi del passato che riemergeranno dagli occhi di ghiaccio del più influente uomo della piccola comunità cantonale, un brillante “illuminista” abituato a costruire il bene e il male e a ricorrere alla superstizione più oscurantista quando la verità da lui eretta inizia a vacillare.

Poi, un “cavaliere del pane” imbranato e dolce come le delizie che sforna, una guida spirituale imprigionata nella talare che indossa, un giovane fabbro intento a forgiare il suo cuore per la figlia del protagonista e un cast di 16 interpreti per lo spettacolo originale italiano più apprezzato degli ultimi anni, che proietta lo spettatore dentro e fuori dal tempo per 2 ore di lacrime e risate senza soluzione di continuità. 

Un personaggio storico, un oscuro destino: mentre l’Europa s’illumina di una nuova ragione, per qualcuno la caccia è ancora aperta!

Teatro Sistina, venerdi 14 e sabato 15 giugno, alle ore 21,00.

Commenti

commenti