Home Tv Amici 16: Morgan ancora all’attacco, Mediaset risponde con una querela

Amici 16: Morgan ancora all’attacco, Mediaset risponde con una querela

Morgan al Campania Eco Festival
Morgan 

Da giorni ormai non si parla d’altro che di Morgan e Maria De Filippi. Marco Castoldi, in arte Morgan ha abbandonato il rolo di coach nel programma di Maria De Filippi, che lo aveva scelto come supporter della squadra dei bianchi. Ma come da un copione non scritto, Morgan personaggio amato e odiato, ha scelto di scire allo scoperto dichiarando ciò che pensa del talent show più amato della Tv. Così dopo tanti botta e risposta tra la conduttrice e il cantante, ecco che Mediaset fa quadrato con la donna di punta della rete, dando mandato ai propri legali di agire contro Morgan per le dichiarazioni diffamatorie nei confronti della struttura del programma che secondo Morgan, abbasserebbe il livello culturale…e poi ancora che Amici è come un lager e i concorrenti come gli schiavi dei galeoni. Maria non ci sta, esce dal silenzio che si era imposta e dice la sua, sempre e comunque mantenendo quell’equilibrio nell’uso delle parole che è propriodella sua persona e della sua professionalità: “Morgan mi piace e avrei voluto che condividesse le cose che sa…”. Ma quelo che proprio non è andato giù alla condttrice è l’idea che tutto qesto chiacchiericcio sia frutto di una strategia per alimentare gli ascolti: Quando ho invitato Morgan sapevo che poteva creare scompiglio, ma lo apprezzo…se fossi così potente da architettare una cosa del genere avrei ben altri desideri da esaudire, più che pensare agli ascolti…”. In effetti, la Regina del sabato sera non ha bisogno di architettare nulla per essere seguita, ha ideato una serie di programmi che rispondono alle preferenze del pubblico, il “gossip” non lo crea Maria, diventa na naturale conseguenza di quello che il pubblico segue, appassionandosi ai concorrenti del Talento oppure alle storie peronali di qelli che ogni giorno scelgono Uomini e Donne, identificandosi in questa o quell’altra storia.