Mario Furlan

Mario Furlan

Il Wilding, l’autodifesa istintiva creata da Mario Furlan, fondatore dell’associazione di volontari di strada City Angels, viene presentato per la prima volta in un libro, intitolato “Basta paura!”. Spiega Furlan, che ne è anche autore: “E’ un libro completamente diverso dagli altri relativi alla difesa personale; perché il Wilding è totalmente diverso dalle altre forme di autodifesa e dalle artimarziali”.

Furlan, che ha ideato i City Angels 21 anni fa, è docente universitario di Motivazione e crescita personale, nonché istruttore di krav maga e jeet kune do. “Conosco bene il mondo della strada e so che molte cose che si imparano in palestra non funzionano nella realtà. Quando sei sotto stress la mente razionale non ragiona più, ciò che ti salva è l’istinto. Per questo ho creato il Wilding” spiega Furlan. Non si tratta di un’autodifesa basata sulle tecniche, che si dimenticano facilmente, ma sulle due P: psicologia e prevenzione. Con il Wilding si impara anzitutto come non essere vittime, sulla strada e nella vita; si acquisiscono autostima e assertività, e si riesce così a trasformare la paura da nemica ad amica.
”Basta paura!” verrà presentato a Milano, presso la Libreria Esoterica di Piazza Missori ang. Galleria Unione, sabato 9 maggio alle 16,30. All’incontro, presentato dall’inviata Rai Daniela Cuzzolin, interverranno, tra gli altri, la cantautrice Ylenia Lucisano, appena vista sul palco del Concertone del Primo Maggio a Roma, che pratica Wilding con Furlan; il giornalista di Repubblica Ermanno Accardi, anche lui praticante di Wilding; e Fiorenzo Pesce, presidente di Sport Nazionale, l’ente sportivo che promuove il Wilding sul territorio italiano.

Al termine della presentazione, Timoteo Falcone, titolare della Libreria Esoterica, consegnerà a Furlan una gerla ripiena di prodotti vegani destinati ai senzatetto aiutati dai City Angels.

Commenti

commenti