Perfetti sconosciuti

Perfetti sconosciuti

Molte nuove uscite in sala il giorno in cui inizia la 66° edizione della Berlinale (che terminerà il 21 febbraio), delle quali qualcuna sicuramente interessante. Vediamole nel dettaglio.

 

PERFETTI SCONOSCIUTI di Paolo Genovese

La nuova commedia di Paolo Genovese tenta di superare i cliché della sempre più usurata commedia italiana con un film che, complice la struttura teatrale, sembra ricordare il precedente Una famiglia perfetta. Cast di attori noti e sulla breccia dell’onda che dovrebbero richiamare molto pubblico in sala: Valerio Mastandrea, Edoardo Leo, Marco Giallini, Alba Rohrwacher, Giuseppe Battiston, Kasia Smutniak

 

ZOOLANDER 2 di Ben Stiller

Dopo il successo (soprattutto americano) del 2001, Ben Stiller riprende il personaggio del modello Derek Zoolander innestando nel vecchi cast, composto oltre che dallo stesso regista, da Will Ferrell e Owen Wilson, le new entries Penelope Cruz e Benedict Cumberbatch. Parodia del mondo della moda fondato sulla dismisura (il primo), speriamo nel seguito.

 

L’ULTIMA PAROLA – LA VERA STORIA DI DALTON TRUMBO di Jay Roach

È un regista di commedie anche Jay Roach, autore della serie sul detective Austin Powers e del dittico Ti presento i miei (2000) e Mi presenti i tuoi? (2004) con la presenza di attori del calibro di Robert De Niro, Dustin Hoffman e Barbra Streisand. Questa volta la storia è maledettamente seria: Dalton Trumbo, sceneggiatore di punta di Hollywood, finì sotto la scure del maccartismo e poté lavorare per anni solo sotto pseudonimo firmando, tra gli altri, lo script dello Spartacus di Kubrick. Il protagonista Bryan Cranston si è persino beccato una nomination all’Oscar per quest’anno. Potrebbe essere interessante…

 

THE END OF THE TOUR di James Ponsoldt

Altro biopic, anche stavolta si tratta di uno scrittore, il grande David Foster Wallace, che venne definito “rockstar della letteratura americana”, prematuramente scomparso. Si racconta la storia del suo rapporto con il giornalista di “Rolling Stone” David Lipsky durante il tour di promozione del libro “Infinite Jest”. Ad interpretarlo è stato chiamato il popolare Jason Segel mentre David Lipsky è Jesse Eisenberg, di recente “volto” di Mark Zuckerberg per The Social Network di David Fincher.

 

99 HOMES di Ramin Bahrani

In Concorso a Venezia nel 2014, arriva in sala il sesto lungometraggio di Ramin Bahrani. L’argomento è molto interessante: si parla della questione dei mutui sub-prime negli Stati Uniti e dello sfratto forzato di intere famiglie dalle proprie abitazioni. Una storia di ordinaria ingiustizia con un bel trio di attori, tra cui un bravissimo Michael Shannon nella parte del cattivo

 

Il GABINETTO DEL DOTTOR CALIGARI di Robert Wiene

Se la settimana scorsa è tornato in sala in grande stile il Nosferatu, diretto da Friedrich Wilhelm Murnau quest’anno tocca a un altro capolavoro dell’espressionismo, un film che non ha bisogno di presentazioni e che, di quel filone, fu il capostipite: Il Gabinetto del Dottor Caligari di Robert Wiene, opera talmente famosa da essere stata citata persino ne Il secondo tragico Fantozzi

Infine ricordiamo che è prevista l’uscita anche di Milionari di Alessandro Piva. Single ma non troppo di  e Mozès, il pesce e la colomba di Viràg Zomboràcz.

 

Buona visione!

Salvatore Marfella

11/02/2016

©RIPRODUZIONE RISERVATA – Ne è consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte, Il Profumo della dolce vita o www.ilprofumodelladolcevita.it

Commenti

commenti