Luca Abete Bonus Cultura Napoli

Bonus Cultura: a Napoli si scambia con contanti. Il servizio di Luca Abete a Striscia la Notizia. La campagna mediatica sul Bonus Cultura, andata in onda su tutte le reti nazionali, chiariva bene l’intento del Bonus: permettere ai giovani appena diciottenni di spendere il Buono di 500 in cinema, concerti, visite ai Musei, libri… insomma promuovere la cultura con un incentivo economico. A Napoli, dispiace dirlo, Luca Abete ha scoperto l’ennesimo raggiro, una spartizione tra commercianti e studenti. Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.40), Luca Abete documenta come alcune cartolibrerie di Napoli propongano, a volte sollecitati dagli studenti, “soluzioni alternative” su come utilizzare il Bonus Cultura messo a disposizione dal Governo, che in teoria dovrebbe permettere ai neo-maggiorenni di ottenere 500 euro da spendere in cinema, concerti, libri, musei, ecc.
In realtà, molti negozianti, invece di vendere i libri in cambio del bonus, offrono ai diciottenni di spartirsi i soldi: la libreria ritira il buono da 500 euro, una parte (200-300 euro) la dà in contanti ai ragazzi, e l’altra, quando arriva dallo Stato, se la tiene, pulita e in nero.

STRISCIA LA NOTIZIA – CANALE 5 – ORE 20.40 ; TWITTER @Striscia – INSTAGRAM @striscia_official – FACEBOOK @Striscia

SITO UFFICIALE DEL PROGRAMMA
www.striscialanotizia.mediaset.it

Commenti

commenti