Carlo Verdone inaugura la nuova stagione Cinecittà World che riapre al pubblico, il prossimo 2 aprile, con tante novità e ancora più divertimento. Carlo Verdone batterà il primo ciak del 2015 del Parco divertimenti sul cinema di Roma che, in occasione delle festività di Pasqua, si presenta con un palinsesto ancora più ricco, scenografie rivisitate, tante novità sul fronte dell’intrattenimento e più coinvolgimento nel mondo del cinema, per far vivere a pieno il sogno.
Ecco le novità del 2015: Scenografie rivisitate, palinsesto rinnovato, intrattenimento e spettacoli per un cinema ancora più coinvolgente.

I SET – Scenografie rinnovate per sentirsi ancora più protagonisti, proprio come in un film. Tutti i visitatori proveranno l’esperienza del Red Carpet… attraversando Piazza Cabiria si respira sin da subito un’atmosfera cinematografica. Il sipario si apre e il Parco si presenta in tutta la sua imponenza, attraverso le scenografie del Maestro Dante Ferretti, tre volte Premio Oscar, che rievocano i generi cinematografici. Si passa dalla New York anni ’20, quella del proibizionismo e dei gangster alla magia del Peplum, tra le rovine del kolossal dell’Antica Roma; film action movie e film di guerra con l’attrazione Aquila IV. I fan del cinema di fantascienza vengono risucchiati dal vortice di Altair, l’astronave intergalattica base del roller coaster più adrenalinico della galassia, mentre per i più temerari ecco Erawan, il tempio del Dio Elefante che ospita la torre di caduta, dove l’avventura è assicurata. Per gli amanti del genere horror, c’è Darkmare ispirata all’Inferno dantesco. Naturalmente a Cinecittà World non poteva mancare il genere spaghetti western: Ennio’s Creek, il villaggio western con tanto di saloon e duelli tra lo sceriffo e i fuorilegge, una scenografia caratterizzata dalla magica atmosfera delle musiche del Premio Oscar Ennio Morricone, cui l’area è dedicata. Infine, per accontentare tutta la famiglia, il genere fantasy e steampunk caratterizzano Sognolabio, l’area del Parco in cui i sogni prendono vita.
I biglietti di ingresso costeranno meno per chi prenota con un certo anticipo e per la ristorazione è garantita l’alta qualità del food grazie alla professionalità degli chef.

Ph. Sabina Filice

Commenti

commenti