Quarto grado: Caso Roberta Ragusa

CASO ROBERTA RAGUSA, PARLA ANTONIO LOGLI, “QUARTO GRADO” – ORE 21.30 – RETEQUATTRO. Oggi, venerdì 1° giugno, alle 21.30 su Retequattro, verrà trasmessa una lunga intervista esclusiva ad Antonio Logli, marito di Roberta Ragusa, la donna scomparsa nella notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012. Si tratta della prima intervista all’uomo da quando è indagato nella vicenda, da sei anni a questa parte. Logli ha ricevuto due condanne a 20 anni di reclusione per omicidio volontario e distruzione di cadavere. Roberta Ragusa è scomparsa da casa la notte tra il 13 e il 14 gennaio 2012, il suo cadavere non è mai stato ritrovato e il marito, Antonio Logli, si è sempre dichiarato innocente, ad accusarlo e a renderlo colpevole è stata la relazione extra coniugale, che lascia ipotizzare una colpevolezza: Logli voleva lasciare la moglie e quindi l’avrebbe uccisa e ne avrebbe nascosto il cadavere. Antonio Logli è stato condannato a 20 anni anche in appello, dopo la sentenza ha annunciato che sarebbe ricorso in cassazione. Il processo si è svolto in camera di consiglio, a porte chiuse e l’annuncio della sentenza ha lasciato indifferente l’uomo che è tornato a casa con il solo obbligo di risiedere a San Giuliano Terme (in provincia di Pisa). Nonostante la memoria difensiva presentata dal figlio, Daniele Logli, che ha chiesto l’assoluzione del padre sostenendo la sua innocenza la giuria non ha accolto la difesa, ritenendo l’imputato colpevole di omicidio e occultamento di cadavere.

Questa sera, a “Quarto Grado”, andrà in onda l’intervista esclusiva ad Antonio Logli, che per la prima volta rilascia delle dichiarazioni in merito alla scomparsa della moglie.

Commenti

commenti