Riparte, è alla sua seconda stagione, la produzione originale Sky con Tim Roth e Christina Hendricks per i quali, consumata la vendetta tra le montagne di Little Big Bear è il tempo della redenzione.

Nel sottolineare che tutti gli episodi della prima stagione sono disponibili su Sky Box Sets annunciamo che da venerdi 15 febbraio, si Sky Atlantic e su Sky On Demand, anche ion 4K HDR per i clienti di Sky Q, la serie continua  con la lotta del detective Jim Worth nel freddo paesaggio della cittadina incorniciata nelle Montagne Rocciose canadesi.

La storia riprende esattamente dal cliffhanger della prima stagione, con la neve che ricopre le Montagne Rocciose sporca del sangue del detective ferito dalla figlia Anna (Abigail Laurie) in un vortice di rabbia dopo che lui aveva consumato la sua vendetta colpendo il giovane Whitey.

Per riconquistare la fiducia di sua moglie Angela (Genevieve O’Reilly – Avatar, The Honourable Woman, la saga di Matrix) e di sua figlia Anna, Jim dovrà cominciare un cammino di perdono e redenzione. Intanto, Elizabeth Bradshaw (Christina Hendricks – Mad Men), dirigente della Northstream Oil, la compagnia petrolifera che si è stanziata a Little Big Bear, conserva il terribile segreto sulla morte del capo della sicurezza Gagnon e si ritroverà a compiere scelte disperate quando la sua vita sarà sempre più intrecciata a quella dei Worth.

“Angela, Jim e Anna dovranno affrontare nuovi pericoli e nuove sfide dai quali non potranno più scappare – racconta il creatore Rowan Joffé – “e conosceremo nuovi turbamenti e importanti verità sulla famiglia Worth e sul motivo del suo trasferimento in Canada”.

Ma sarà l’ingresso di un’altra famiglia a creare un cortocircuito nell’abitudine dei Worth di sanare il dolore con la violenza. Distrutta dalle vicende della prima stagione, Anna Worth trova rifugio nelle braccia della famiglia Nickel: Johan (John Lynch – The Fall, Sliding Doors), sua moglie Sarah (Anamaria Marinca – The Missing, Marte) e la loro figlia adolescente Rosa (Jenessa Grant –Orphan Black, The Handmaid’s Tale), membri di una ristretta comunità religiosa, gli Ammoniti, anche loro trasferitisi di recente in Canada. L’incrocio tra queste due famiglie disfunzionali che cercano disperatamente un modo per sopravvivere, porterà Jim e Johan ad uno scontro in nome dell’amore per Anna che si complicherà ancor più quando Sarah verrà a conoscenza del segreto che suo marito nasconde.

Nel cast, oltre ai protagonisti, tornano alcuni dei comprimari già visti nella prima stagione: Sarah Podemski, nei panni di Denise Minahik, ufficiale del dipartimento di polizia di Little Big Bear e Ian Puleston-Davies che interpreta il criminale Frank. Diversi i nuovi ingressi nel cast, da Lynda Boyd (Final Destination 2) nel ruolo di Randy, barista del bar locale a Nigel Bennett (La forma dell’acqua) che sarà Mr Quiring, un anziano della comunità degli Ammoniti.

Commenti

commenti