Alla Festa del Cinema di Roma che si terrà dal 18 al 28 ottobre prossimi al Parco della Musica sarà presentato, tra gli altri, il film di Edoardo de Angelis dal fascinoso titolo di “ Il vizio della speranza “

L’annuncio è stato dato dal Direttore Artistico del Festival Antonio Monda in accordo con Laura Delli Colli che guida la Fondazione Cinema per Roma della quale è Direttore Generale Francesca Via.

“Sono felice e onorato di ospitare alla Festa del Cinema un film che conferma il grande talento di Edoardo De Angelis – ha dichiarato Monda – Ciò che rende commovente e potente la pellicola è il modo in cui il regista riesce a raccontare la speranza all’interno di un mondo di desolazione”.

Edoardo De Angelis torna dietro la macchina da presa dopo il successo di Indivisibili, premiato con sei David di Donatello e altrettanti Nastri d’Argento e con il film “ Il vizio della speranza “ narra una storia di vendetta e riconciliazione che ha come sfondo il fiume Volturno e le terre che lo circondano.

Protagonista é Maria ( Pina Turco ) la cui esistenza scorre, senza sogni né desideri con l’unico scopo, moltre al suo lavoro di donna al servizio di una ricca signora. Insieme al suo pitbull dagli occhi coraggiosi, Maria traghetta sul fiume donne incinte, in quello che sembra un purgatorio senza fine. È proprio a questa donna che la speranza, un giorno, tornerà a far visita, nella sua forma più ancestrale e potente, miracolosa come la vita stessa: perché restare umani è da sempre la più grande delle rivoluzioni.

Nel cast, al fianco di Pina Turco figurano Massimiliano Rossi, Marina Confalone, Cristina Donadio, Marcello Romolo; Enzo Avitabile firma le musiche:

La tredicesima edizione della Festa del Cinema di Roma assegnerà inoltre il Premio alla Carriera a Isabelle Huppert, amata in tutto il mondo per le sue profonde e complesse interpretazioni: il riconoscimento sarà consegnato da Toni Servillo e l’attrice parigina sarà protagonista di un Incontro Ravvicinato con il pubblico nel corso del quale commenterà una serie di clip selezionate fra le pellicole che hanno maggiormente segnato la sua vita da artista.

“Sono entusiasta di celebrare alla Festa del Cinema un’attrice di straordinaria sensibilità, finezza e profondità come Isabelle Huppert – ha spiegato Monda – Una magnifica interprete umanista che riesce sempre a trasmettere, anche in ruoli difficili e drammatici, grande empatia verso i personaggi da lei messi in scena”.

(Foto di scena di Paolo Ciriello )

 

Commenti

commenti