È in uscita dal 26 novembre nei cinema italiani per I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES, la nuova commedia di Jaco Van Dormael con Benoit Poelvoorde, Catherine Deneuve e la giovane promessa Pili Groyne.

«Dio esiste e vive a Bruxelles. Appartamento tre camere con cucina e lavanderia, senza una porta di entrata e di uscita. Si è parlato molto di suo figlio, ma poco di sua figlia… sua figlia sono io». Non è facile essere la figlia di Dio. Ea, undici anni, lo sa bene: suo padre – anzi, suo Padre – è odioso e antipatico e passa le giornate a rendere miserabile l’esistenza degli uomini. È una situazione che non può andare avanti, ma come risolverla? Dopo l’ennesimo litigio, Ea scende tra gli uomini per scrivere un nuovo Nuovo Testamento che ci permetta di cercare la nostra felicità; ma, prima di andarsene, usa il computer del Padre per liberarci dalla più grande delle nostre paure inviando a ciascun essere umano un sms con la data della propria morte.

L’edizione italiana del film, per la direzione del doppiaggio di Teo Bellia, sarà impreziosita da una voce d’eccezione: quella del rapper, autore e compositore Frankie hi-nrg mc, al secolo Francesco Di Gesù. Con quel cognome, Francesco non poteva che doppiare Gesù in persona, fratello – e fugace consigliere – della giovane protagonista Ea (che però lo chiama, affettuosamente, semplicemente J.C.).

Uscito in Francia lo scorso 2 settembre, DIO ESISTE E VIVE A BRUXELLES ha ottenuto una fortissima risposta di pubblico, scalando poi le vette del box office anche negli altri paesi in cui è già uscito, il Belgio e la Svizzera. Il film è inoltre in lizza per gli European Film Award e rappresenterà il Belgio alla corsa degli Oscar per il Miglior Film Straniero.

 

 

Commenti

commenti