“Io sono stato un poliziotto di piazza, avevo un manganello in mano come questi poveracci. E’ chiaro che gli ordini arrivano dall’alto. Potrebbero ribellarsi, ma poi ne pagano le conseguenze. E’ un ricatto. Mi dispiace dire una cosa del genere ma sicuramente li ci fu un preordinato un po’ in tutto”.

Così è intervenuto Michele Placido in apertura di puntata di Ballarò su Rai 3 commentando la sentenza della Corte Europea dei diritti umani che ha condannato l’Italia per tortura per i fatti del G8 di Genova del 2001.

Commenti

commenti