GABER ( foto di Guido Harari )

Con la presenza di Livio Paolo Dal Bon, Presidente Fondazione Giorgio Gaber e di Maria Pia Ammirati, Direttore Rai Teche, si svolge a Milano in Palazzo dei Giureconsulti la presentazione di un programma che presenterà, attraverso uno scrupoloso lavoro di ricerca di archivio, un ritratto inedito di uno straordinario artista, Giorgio Gaberščik, in arte Giorgio Gaber, con una produzione di Rai Teche, diretta da Luca Rea: “ Gaber Gaber, libero come un uomo “.

 

Il Festival Internazionale Radio, Tv e Web, nell’ambito di “ Back to Facts “, la realtà contro le false notizie, esalta la figura ed il ricordo di un personaggio che, nel 1983, tornò in uno studio televisivo dopo 14 anni di assenza: attraverso le immagini conservate dalla Rai delle sue rare apparizioni televisive, l’artista ripercorre la sua “doppia” carriera: la prima parte, in cui diviene presto un divo della televisione (nonostante la sua natura di autore non commerciale) e poi la seconda, quando dal 1970 al 1983 scompare dai teleschermi e si dedica esclusivamente al “teatro canzone”.

 

Del decennio durante il quale Gaber ha lavorato in Rai, il cantautore ha sempre ricordato la professionalità, lo spessore e il grande lavoro che caratterizzava la TV di Stato.

Nonostante dal 1970 Giorgio Gaber avesse intrapreso un percorso artistico diverso e lontano dal piccolo schermo, non ha mai rinnegato quel periodo di intensa popolarità televisiva.

 

Gaber era un artista stimato, autorevole e durante i suoi anni in Rai ha sempre avuto ampie possibilità di scelta artistica.

 

Tutto questo è ben dimostrato da ”Gaber Gaber – Libero come un uomo”: Rai Teche con il suo lavoro preziosissimo di ricerca di materiali e contributi, ha reso al meglio la figura di Giorgio Gaber, testimoniando quanto il piccolo schermo sia stato decisivo nella carriera del cantautore milanese.

 

Questo ritratto inedito rappresenta una sintesi suggestiva e compiuta di un grande percorso artistico.

 

Sabato 30 Settembre, ore 19.30

Palazzo Giureconsulti piazza Mercanti 2, Milano

 

 

 

 

Commenti

commenti