Grande festa e tanta emozione per i novanta anni di Giuliano Montaldo che ha spento le sue 90 candeline per festeggiare così un anniversario importante tanto quanto è stato il suo contributo alla storia del cinema italiano, con la regia di numerosi capolavori nel corso di una carriera che ha attraversato quasi 60 anni, a partire dall’esordio nel 1961 con il film “Tiro al piccione”, recentemente restaurato a cura del Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale.

A festeggiarlo, su iniziativa del Presidente dell’Associazione Culturale Visioni&Illusioni Ettore Spagnuolo tante personalità del mondo del cinema, dell’arte e della cultura.

Nel corso della serata è stato proiettato un trailer esclusivo del documentario “Vera e Giuliano” prodotto da Rai Cinema e diretto da Fabrizio Corallo che verrà presentato in anteprima mondiale a Bari nel corso del Bif&st.

Affiancato dalla figlia Elisabetta e come sempre dalla moglie Vera Pescarolo Montaldo, compagna di vita e sua collaboratrice fin dagli esordi, il regista ha spento le candeline di una maestosa torta decorata con le locandine dei suoi film, nel corso di una serata organizzata con la collaborazione di Orsetta Gregoretti, condotta dal giornalista Alberto M. Castagna e dal critico Guido Barlozzetti e con la partecipazione di numerosi ospiti accolti da Francesca Piggianelli.

Tra gli invitati Paolo Virzì e Micaela RamazzottiCarolina Crescentini e MottaFrancesco BruniMarco PontecorvoErminia e Roberta ManfrediStefania Sandrelli e Giovanni SoldatiFrancesco Rutelli e Barbara PalombelliAndrea PurgatoriCarlo BrancaleoniFelice LaudadioPaola CominMimmo VerdescaOsvaldo BevilacquaSimona MarchiniSilvia e Caterina D’AmicoManuela Pineschi ed ancora il Professore Giulio Prosperetti, il Primo Presidente della Corte di Cassazione Giovanni Mammone, l’ex capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Dino Tricarico.

Commenti

commenti