Un viaggio tra le luci e le ombre dello Star System della Los Angeles anni Venti, due fratelli che ne incarnano le contraddizioni: tutto questo è trattato nell’atteso ed inedito volume firmato da Michele Masiero e Roberto Baldazzini che sarà in libreria dal prossimo 25 maggio per i tipi di Sergio Bonelli editore dall’affascinante titolo di Hollywoodland.

Anni Venti, le luci dello Star System, le ombre dei traffici notturni: siamo a Hollywoodland; si, perché questa era la scritta che, cent’anni fa, campeggiava sopra le colline che dominano Los Angeles. Prima che scomparisse il suffisso “land”, quegli anni videro la trasformazione di una città nata in mezzo al deserto nella Mecca del cinema.

Il volume ed il fumetto, il cui soggetto e sceneggiatura sono opera di Michele Masiero con disegni e copertina di Roberto Baldazzini,  ci accompagnano in un’America appena uscita dalla Prima guerra mondiale: solitudine, alcol, droga, tradimenti coniugali e artistici, scandali sessuali, spionaggio, politica, crimine e omicidio.

Il grande schermo statunitense ha accolto tutto questo, tanto sulla sua superficie iridescente quanto dietro di essa. È in queste atmosfere cupe e allo stesso tempo attraenti che si insinua la storia di fratelli Winter, delle loro passioni e delle loro disillusioni.

Opposti per indole e vocazione, Danny e Monty non lo sanno ancora, ma sono attesi da un destino fatto di sfarzo e miseria, euforia e disperazione. A chiusura di Hollywoodland, una postfazione di Gianmaria Contro e l’intervista a Roberto Baldazzini a cura di Marco Nucci.

Commenti

commenti