I corti sul lettino

Il capoluogo partenopeo sta ospitando per la decima volta l’annuale edizione del Festival “I corti sul lettino – Cinema e Psicoalnalisi”. Per l’occasione, sono stati selezionati 41 cortometraggi degli 800 presentati alla giuria presieduta da Maria Confalone e affiancata da un gruppo di attori come Nardo Parone, Massimiliano Gallo, Franco Iervone e Gianni Ferreri. I lavori dell’illustre rassegna, ideata dal suo stesso direttore artistico Ignazio Senatore, giornalista psichiatra e critico cinematografico, hanno avuto inizio ieri per andare avanti fino a sabato 6 ottobre e si svolgono presso il Palazzo Delle Arti, dalle 17:30 alle 19:30.
La prima giornata è stata dedicata ai corti che hanno descritto i difficili e spesso tormentati rapporti tra paziente e analista. Oggi, invece gli organizzatori hanno scelto di continuare attraverso la proiezione di importanti filmati del passato in cui sono presenti grandi nomi sul set. Tra questi, citiamo Stefano Accorsi, Neri Marcoré, Vittoria Puccini, Donatella Finocchiaro e Valeria Solarino. A commentarli, il noto cinematografico Alberto Castellano, il critico del cinema Giuseppe Borrone e il presidente del Coordinamento Festival cinematografici della Campania.
Ma gli appuntamenti che si preannunciano più interessanti sono fissati per domani e dopodomani, quando si svolgeranno le visioni dei corti in gara per il premio finale in palio per un solo vincitore. Si inizierà con i prodotti in arrivo dall’estero, tra cui citiamo Waves di Sophie Chamout, Waiting di Alexey Rem, Mazeppa di Jonathan Lago Lago, Dix minutes pas plus vostit di Antoine De Bujadoux e Agelasta di Sara Gracia Jiménez. Subito dopo la rassegna continua con altre opere idealizzate e prodotte qui in Italia come Verde pistacchio di Paco Cavero, Al posto suo di Alessandro Sampaoli, Per errore di Raffaele Ceriello, Lei di Roberto Bontà Polito e Ragù noir di Alfredo Teja.
Tra i titoli più interessanti programmati per sabato, segnaliamo invece Deux mains di Michaël Barocas, Familienurlaub di Fabian Giessler, Storia triste di un pugile scemo di Paolo Strippolin e con Cristina Donadio, In quel preciso istante di Sarasole Notarbartolo.
In conclusione avrà luogo la serata di gala con la consegna dei primi, a cui sarà presente l’assessore alla Cultura e al Turismo della provincia di Napoli, Nino Daniele. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti. Per ulteriori informazioni potete contattare il numero telefonico 081/5491838.

 

Eugenio Bonardi

Commenti

commenti