“I Misteri di Hatria” è il secondo capitolo della saga de “La Contessa Rossa”, il romanzo di Niky Marcelli tra storia e mistero.

Ne “I Mistreri di Hatria” Sara Varzi di Casteldelbosco, l’affascinante Contessa Rossa, eroina dell’omonimo romanzo di Niky Marcelli uscito nel 2015, torna, in compagnia dell’inseparabile amica, la giornalista Anna “Care” Caremoli,  in una nuova avventura mozzafiato che la porterà sui fondali del mare Adriatico alla ricerca di una misteriosa città dai tetti e dalle strade d’oro. La storia de “I Misteri di Hatria” ruota intorno alla leggenda di una misteriosa Atlantide sprofondata nell’Adriatico al largo delle coste di Cesenatico dieci secoli prima della nascita di Roma.

Ma esiste veramente la misteriosa città di Hatria? E le sue strade sono realmente lastricate d’oro come afferma una leggenda narrata in un frammento di Plinio il Vecchio e ritrovato dal professor Ruggero Marcòn, archeologo dell’Università Ca’ Foscari di Venezia?

“Tutto esaurito e solo posti in piedi, venerdì 8 febbraio alla libreria Mondadori di via Piave a Roma, per la presentazione del romanzo di Niky Marcelli I Misteri di Hatria, seconda avventura della saga della Contessa Rossa, andato letteralmente a ruba.
Un’affluenza di pubblico da grandi occasioni, che ha costretto i responsabili della libreria ad andare a chiedere delle sedie in prestito al bar vicino e alcuni ospiti a sedersi sulle mensole dei libri.
La presentazione, condotta come sempre dalla giornalista Roberta Beta, “madrina” ufficiale della saga, ed ulteriormente impreziosita dall’interpretazione di Saviana Scalfi e Marisol Gabbrielli si è trasformata in un vero e proprio happening mondano. Numerosissimi, infatti, sono stati gli amici dello scrittore che hanno voluto festeggiare il suo nuovo libro.
L’artista Roberto Pinetta, recentemente insignito del Premio Prestige delle Arti e grande amico di Niky Marcelli, ha esposto due sue opere: una delle marine che hanno contribuito ad ispirarlo nella stesura de I Misteri di Hatria e una veduta di Venezia in Moving Art, la tecnica di arte in movimento creata dal pittore.
Ma altri due grandi artisti non sono voluti mancare ad applaudire l’amico Niky. Ecco Enrico Manera, il Maestro della Pop Art accompagnato dalla moglie Cloe e dal cagnolino. Segue – è proprio il caso di dirlo – “a ruota” Michele Lostia, che sfreccia abitualmente per le vie di Roma, per l’appunto, su una ruota elettrica.
Ecco arrivare altre due grandi amiche: le scrittrici e autrici televisive Carla Vistarini, tra l’altro paroliera di molte tra le più belle canzoni della storia della musica italiana, e Maria Cristina Maselli, in testa alle classifiche con Sigismondo e Isotta, una storia d’amore. La stampa era rappresentata dall’affascinante giornalista Sabina Cuccaro arrivata in compagnia dell’ex Presidentessa dell’Accademia Angelico Costantiniana Cristina Mechilli, amica di vecchia data di Niky Marcelli.
A festeggiare il successo de I Misteri di Hatria anche numerosi esponenti del mondo del cinema, del teatro e della moda, tra cui spiccavano le rosse chiome di Cinzia Leone, amica d’infanzia dello scrittore e dell’attrice e top model Sara Matteucci che, raffinata gourmand, brandiva una copia del manuale di cucina scritto da Marcelli. Avvistati anche lo storico produttore di RaiUno Paolo De Andreis, l’archeoesploratore Mario Mazzoli che è stato consulente del romanzo e Isabella Biondi di Alitalia.
Dopo la presentazione si sono scatenati i bagordi, con il fondamentale apporto del grande chef Stefano Crialesi che, per chiudere in dolcezza, ha voluto festeggiare l’amico Niky con le sue famose torte di mele, crostate e torte al cioccolato.

Commenti

commenti