Trastevere :Piazza San Cosimato

Il Cinema sotto le Stelle torna a Trastevere: al via il 1 giugno con Paolo Virzì. Piazza San Cosimato torna ad essere un cinema a cielo aperto, dopo il successo delle precedenti edizioni: sotto lo schermo, in occasione dell’edizione del 2016, si sono raccolti circa 60.000 spettatori provenienti dall’intero territorio romano e ben 32 ospiti nazionali. Il Piccolo Cinema America  e il Municipio di Roma I, torna con il Festival di Trastevere, con alcune novità: Con l’obiettivo di sviluppare e potenziare al meglio il progetto, tanto sotto un profilo quantitativo quanto sotto un profilo qualitativo, il Piccolo America ha introdotto delle novità nell’organizzazione e nella programmazione del Festival.
Dal punto di vista tecnico la piazza sarà attrezzata diversamente: oltre ad un nuovo proiettore che per la prima volta rispetta gli standard DCI per la riproduzione 2K da supporto DCP, verranno messe a disposizione il doppio delle sedute fisse: 400. Inoltre tutti i titoli in programma saranno proiettati in versione originale con sottotitoli in italiano, ad esclusione dei classici Disney.
Per quanto riguarda la programmazione, invece, si amplierà l’offerta cinematografica con l’introduzione di eventi, retrospettive, concorsi e ospiti internazionali si cercherà di dare accesso paritetico al grande schermo a tutte le opere, ed ai registi esordienti, nonché naturalmente ai maestri del cinema.
La manifestazione si apre il 1 giugno con Paolo Virzì che introdurrà “Caterina va in città”, in compagnia di Francesco Bruni con cui ha sostenuto, sin dagli esordi, il lavoro dei ragazzi del Piccolo America. Il 2 giugno la piazza sarà onorata della presenza straordinaria del maestro Bernardo Bertolucci che porterà il suo film capolavoro, più discusso al mondo, “Ultimo tango a Parigi”.
Torneranno a San Cosimato Daniele Vicari, l’8 giugno con “Velocità massima”, Carlo Verdone, omaggiando Anna Magnani con “Bellissima” il 23 giugno, e poi Gabriele Salvatores il 16 luglio con “Nirvana”. Mentre saliranno sul palco per la prima volta Radu Mihaleaunu, Alba e Alice Leo, Anna Foglietta, Claudio Giovannesi, Edoardo De Angelis ed i giovanissimi Matilda De Angelis, Daphne Scoccia, Blu Yoshimi e Luigi Fedele. Questo per citare solo alcuni degli eventi di punta con i grandi ospiti.
La programmazione del Festival ha come contrappunto settimanale, l’alternarsi di 5 importanti retrospettive di grandi registi della cinematografia nazionale e internazionale. Del maestro Michelangelo Antonioni vedremo capolavori come “Blow-up” e “Professione: reporter”, alternati il lunedì da un omaggio al grande Luigi Magni, come “Nell’anno del Signore” e “La Tosca”, arricchiti con la speciale partecipazione del maestro Nicola Piovani. Del regista culto David Lynch vedremo “Dune”, “Velluto blu” ed altri titoli, ogni martedì di luglio. Del mitico Stanley Kubrick vedremo gli indimenticabili “Full Metal Jacket”, “2001: Odissea nello spazio” e molti altri che ci daranno appuntamento per la domenica sera, tutti restaurati in digitale.

Infine sarà dedicata una retrospettiva anche al Premio Oscar ASGHAR FARHADI che onorerà il festival con la sua presenza, presentando “Il cliente” il 30 giugno assieme a BABAK KARIMI e FRANCESCO BRUNI.

Il sabato è come consuetudine dedicato ai più piccoli: dai grandi classici della Disney come “Bambi” o “Pinocchio” ai più recenti Pixar “Alla ricerca di Nemo”, “Wall-e”, “Inside Out”. Ma la novità è ciò che accade il resto della notte… Con l’introduzione di una rassegna per i cultori dell’horror curata direttamente dal maestro DARIO ARGENTO: il sabato sera, con “Midnight’s Silent Horror”, Dario Argento presenterà i grandi titoli del genere, proiettati in silent cinema così da non disturbare la quiete dei residenti. Su Trastevere calerà quindi il terrore con “Non aprite quella porta”, “l’Esorcista”, “Demoni” e molti altri. Ogni sabato sera dalle 23.00 il pubblico, previa sottoscrizione di 5 euro, potrà ricevere cuffie e radioline per seguire la proiezione Horror, al termine della quale gli sarà restituito l’investimento economico, naturalmente conseguentemente alla riconsegna dell’apparecchiatura fornita. L’acquisto di 1500 radioline FM con auricolari, per consentire l’organizzazione di questa speciale rassegna, è stato interamente sostenuto dalla PALOMAR di Carlo Degli Esposti, produzione da sempre presente al fianco del Piccolo America.

Infine tra le novità c’è l’istituzione di un Concorso per il Miglior Documentario realizzato da registi under40 dopo il 1 gennaio 2016. L’obiettivo è promuovere questo genere, spesso trascurato dal pubblico delle sale cinematografiche, e sensibilizzare al valore dell’opera cinematografica. Una sera a settimana sarà proiettato uno dei titoli selezionati, il cui vincitore verrà inserito nella programmazione del Cinema Troisi. Il premio è intitolato ad Angelo Di Castro, architetto progettista del Cinema America di Roma, da cui è nata l’esperienza dell’associazione.
Dal lancio del concorso sono state ricevute 50 opere, delle quali nessuna è stata esclusa dalla selezione, che si è conclusa con la programmazione delle otto opere in programma il mercoledì sera. Documentario fuori concorso invece sarà quello di Michele Rho “Mexico, un cinema alla riscossa!” che racconta la favolosa fiaba del Cinema Mexico di Milano e del suo condottiero, nonché maestro per i futuri gestori del Cinema Troisi, Antonio Sancassani.

Commenti

commenti