David-Garrett

David-Garrett

David Garret è Noccolò Paganini nel film Il Violinista del Diavolo, un ruolo che gli calza a pennello vista la grande maestria con cui fa suonare il suo Stadivarius e di certo la sua fisicità lo supporta nel ruolo di attore. Amante della bella vita e delle donne, Paganini appare nel in una veste più delicata nel rapporto con il figlio e nell’improvviso e profondo innamoramento per la giovanissima Charlotte ( Andrea Deck), seppure circondato da un alone di mistero, un “maledetto” dell’ ‘800. Un uomo contro le regole e la morale comune.

Vera protagonista del film è la musica di Paganini, reinterpretata e riarrangiata dallo stesso Garret, che trascina lo spettatore in un mondo incantato fatto di Musica, una sublime musica che solo un violinista virtuoso poteva suonare: “Stavo arrangiando le musiche per il film e mi sono reso conto che non sarebbe stato posibile per un attore fingere di suonare. Così ho pensato che poteva essere sacrificata la qualità della recitazione a favore della musica” spiega così David Garret la sua partecipazione al film in occasione della presentazione romana de Il Violinista del Diavolo, assicurando, per la gioia dei numerosissimi fan, che la carriera di attore è solo una parentesi. Vista la riuscita del ruolo non stupirebbe però ritrovarlo ancora al cinema.

Nonostante alcune lacune nei particolari, la scenografia è buona e le ambientazioni ricreano in modo suggestivo gli ambienti fumosi londinesi, in cui si svolge principalmente il film, vivamente consigliato a chi ama la musica e la passione…

David-Garrett

David-Garrett

Il VIolinista del Diavolo arriva nelle sale italiane il 27 febbraio distribuito da Accademy2

SINOSSI:

1830. Niccolò Paganini (David Garrett), virtuoso del violino e amante delle donne, si trova all’apice della carriera, acclamato in tutta Europa. Il suo nome è sinonimo di amori e scandali, esattamente ciò che il suo manager Urbani (Jared Harris) sta facendo del suo meglio per alimentare. Manca ancora però un debutto britannico e per riuscire a convincere Paganini a raggiungere Londra, l’impresario inglese John Watson (Christian McKay) e la sua amante Elisabeth Wells (Veronica Ferres) sono disposti a tutto. Urbani, astuto uomo d’affari, riesce a portare Paganini nella capitale britannica, anche contro la sua volontà. E grazie alle critiche della giornalista Ethel Langham (Joely Richardson), Il concerto è un successo e gli ammiratori affollano l’hotel dove alloggia il violinista, causando un pandemonio. Musicista e manager sono costretti a rifugiarsi a casa di Watson, dove Paganini presto incontra la graziosa figlia del suo padrone di casa, Charlotte (Andrea Deck), una cantante di talento. Paganini si innamorerà perdutamente della giovane bellezza, contrariando Urbani che teme di perdere l’influenza che ha sul suo protegé. Inizia così a elaborare un piano diabolico…

Commenti

commenti