Home Tv Inizia oggi su RaiPlay “Tocca a te!” di Carlo Conti, la nuova...

Inizia oggi su RaiPlay “Tocca a te!” di Carlo Conti, la nuova “Corrida” 2.0

Carlo Conti nella locandina di “Tocca a te!”

Un’appassionante vetrina per dimostrare il proprio talento e per proporsi con piena autorevolezza nell’ambito musicale, poetico, artistico, culinario e non solo: da oggi venerdì 25 giugno arriva, in esclusiva su RaiPlay, “Tocca a te!”, il nuovo show di Carlo Conti che porterà il pubblico alla scoperta di oltre duecento talenti.

Si tratta di coloro che hanno superato la prima scrematura, supervisionata dal celebre conduttore fiorentino. Una selezione lunga e difficile, se è vero che i candidati erano più di milletrecento. I quali, nella scorsa primavera, avevano dovuto inviare alla redazione un video della propria performance (durata massima tre minuti, dimensioni inferiori a 4 GB), aggiungendo una breve presentazione. La partecipazione era libera e gratuita, unico requisito: essere maggiorenni.

A partire da oggi, quindi, i candidati scelti diventano i protagonisti delle quaranta puntate del programma, disponibili in boxset sulla piattaforma digitale Rai. Ogni puntata proporrà cinque-sei esibizioni, nelle quali ogni candidato cercherà di incuriosire, affascinare e meravigliare il pubblico. Saranno loro stessi a presentarsi, attraverso impaginazioni grafiche e originali narrazioni fuori campo, permettendo così al pubblico di conoscerli ed apprezzare meglio il loro contributo.

I casting per il programma si sono conclusi lo scorso 31 maggio ed hanno raccolto moltissime adesioni. I video girati con lo smartphone dagli aspiranti partecipanti, che mostravano le loro abilità e la loro fantasia, sono stati accuratamente selezionati dai produttori e dallo stesso Conti. I migliori, inoltre, saranno resi disponibili su RaiPlay nella pagina di “Tocca a te!”.

Massimo Nardin è Dottore di ricerca in Scienze della comunicazione e organizzazioni complesse, docente universitario presso l'Università Lumsa di Roma e l'Università degli Studi Roma Tre, diplomato in Fotografia allo IED Istituto Europeo di Design di Roma, giornalista pubblicista, critico cinematografico, sceneggiatore e regista. È redattore capo della sezione Cinema della rivista on-line “Il profumo della dolce vita” e membro del comitato di redazione di “Cabiria. Studi di cinema - Ciemme nuova serie”, quadrimestrale del Cinit Cineforum Italiano edito da Le Mani (Recco, GE). È membro della Giuria di “Sorriso diverso”, premio di critica sociale della Mostra del Cinema di Venezia, e del Festival internazionale del film corto “Tulipani di seta nera”. Oltre a numerosi saggi e articoli sul cinema e le nuove tecnologie, ha pubblicato finora tre libri: “Evocare l'inatteso. Lo sguardo trasfigurante nel cinema di Andrej Tarkovskij” (ANCCI, Roma 2002 - Menzione speciale al “Premio Diego Fabbri 2003”), “Il cinema e le Muse. Dalla scrittura al digitale” (Aracne, Roma 2006) e “Il giuda digitale. Il cinema del futuro dalle ceneri del passato” (Carocci, Roma 2008). Ha scritto e diretto diversi cortometraggi ed è autore di due progetti originali per lungometraggio di finzione: “Transilvaniaburg” e “La bambina di Chernobyl”, quest'ultimo scritto assieme a Luca Caprara. “Transilvaniaburg” ha vinto il “Premio internazionale di sceneggiatura Salvatore Quasimodo” (2007) e nel 2010 è stato ammesso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali al contributo per lo sviluppo di progetti di lungometraggio tratti da sceneggiature originali; nell'autunno 2020, il MiBACT ha ammesso “La bambina di Chernobyl” al contributo per la scrittura di opere cinematografiche di lungometraggio.