Home Cinema Anteprime Film “ Interactions Art for the world “, una antologia di dodici cortometraggi...

“ Interactions Art for the world “, una antologia di dodici cortometraggi alla Festa del Cinema di Roma: When cinema looks to Nature

E’ uno degli eventi speciali che sarà proiettato lunedi 17 ottobre alla Festa del Cinema di Roma questo ensemble di cortometraggi che Adelina von Fürstenberg, ha ideato, sviluppato e prodotto utilizzando l’opera di ben dodici registi internazionali che creano connessioni tra gli esseri umani e gli animali attraverso la biodiversità, il cambiamento climatico ed i rischi per le risorse idriche.

Gli autori dei singoli cortometraggi sono stati selezionati in tutto il mondo non solo sulla base della loro filmografia, dei premi ricevuti e della fama, ma anche in base alla loro particolare sensibilità rispetto ad argomenti riguardanti il nostro pianeta, le conseguenze del cambiamento climatico per l’umanità, la natura e la vita animale.

Coinvolgendo la comunità artistica e quella cinematografica, la ONG “ ART for The World “, una ONG associata all’UNDPI (Dipartimento dell’Informazione Pubblica delle Nazioni Unite).continua il suo impegno nell’ambito dell’iniziativa mondiale mirante a sensibilizzare maggiormente le persone rispetto agli effetti del cambiamento climatico e dell’ambiente.

L’opera si interroga sul rapporto tra l’uomo e gli animali, attraverso la biodiversità, il cambiamento climatico, la conservazione della natura, la deforestazione, l’ambiente, la salute, la fauna in generale e quella marina, l’acqua e molto altro.

L’anteprima mondiale si terrà il 17 ottobre alle 21.00 alla 17esima edizione della Festa del Cinema di Roma. Seguiranno ad inizio novembre un evento speciale a Milano, la partecipazione alla 53esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Goa, in India, e a dicembre 2022, il lungometraggio sarà proiettato nel contesto della Conferenza delle Nazioni Unite sulla biodiversità (COP15) a Montreal, in Canada.

I corti sono stati girati in undici paesi (Amazzonia, Brasile, Rio de Janeiro/Brasile, Villaggio/Burkina Faso, Marrakesh/Marocco, nell’isola di Kefalonia e nel nord della Grecia, in Kerala/India, nell’isola di Yakushima/Giappone, in Yucatan/Messico, nelle Alpi svizzere, a Long Island/USA e Lakota Land-South Dakota/USA) e riuniti in un singolo lungometraggio sottotitolato in inglese, francese, italiano, portoghese e spagnolo. Ogni segmento esisterà anche come singolo corto nella lingua originale con sottotitoli.

L’ideatrice Adelina von Furstenberg, in ordine all’idea del suo progetto, ha dichiarato che“Ogni giorno, l’attività umana danneggia ulteriormente la Terra e l’ambiente. Il cinema è forse il mezzo più efficace per comunicare messaggi in un linguaggio universale. Attraverso le sue produzioni sostenibili, la ONG ART for The World prosegue il suo impegno nell’ambito dell’iniziativa mondiale di sensibilizzazione sugli effetti del cambiamento climatico e dell’ambiente, per un rapporto più sostenibile tra l’uomo, l’animale e la Terra. Per la realizzazione di INTERACTIONS ART for The World ho chiesto ad artisti – in particolare registi, provenienti da tutto il mondo, di utilizzare il proprio talento e esperienza per difendere il pianeta e le generazioni presenti e future.”

La visibilità di questa produzione avrà molteplici effetti e collocherà INTERACTIONS come esempio eccellente di sostenibilità, cooperazione interculturale tra l’opinione pubblica e la società civile ed i partner di questo progetto cinematografico.