ischia-globalIl cinema nazionale ed internazionale si da appuntamento nella splendida isola d’Ischia per l’XI edizione dell’Ischia Global Fest, dal 13 al 21 luglio.
Pascal Vicedomini, ideatore e direttore del festival, è riuscito, negli anni, a dare una dimensione internazionale all’Ischia Global Fest, con grande attenzione ad ottenere il massimo del risultato con risorse limitate, senza perdere in qualità. “Chi verrà al Festival immaginerà che siano state investite grandi risorse, ma in questo momento particolare la sobrietà è necessaria e siamo riusciti a fare cose bellissime nonostante budget limitati” ha spiegato Vicedomini durante la conferenza stampa di presentazione del Festival a Roma.
Merito riconosciuto e apprezzato da Michele Placido, chairman dell’evento, che nel suo intervento ha ricordato che tra i numerosi e prestigiosi ospiti, ad Ischia ci saranno Valeria Golino, Riccardo Scamarcio,Gabriel Garko, Nicolas Cage e Marco Bellocchio con cui Placido sta preparando uno spettacolo teatrale e un film dal titolo “Lo zio amico” . Ma soprattutto ha elogiato il “fiuto” di Pascal che da uomo “visionario” e sognatore è riuscito a realizzare grandi eventi ed a scoprire talenti e personaggi, creando quello che viene definito “il mercato degli spaghetti a vongole” perché durante la kermesse non c’è solo divertimento e mondanità ma è un’occasione di incontro in cui si stringono accordi, alleanze e si progetta il futuro.
Sempre ideata da Vicedomini ricordiamo il “Capri Hollywood” che porta le grandi star nell’isola più mondana, e “Hollywood Italia” che ha portato, nell’anno della cultura italiana in America, film e personaggi italiani creando connessioni tra mondi apparentemente lontani.
Global-festNon senza una piccola nota polemica il Direttore Artistico ha sottolineato che la Rai non ha voluto aderire all’iniziativa e che invece Mediaset si è subito prodigata mettendo a disposizione Iris Tv come televisione ufficiale del Festival.
A coadiuvare Michele Placido(nella foto un momento della conferenza stampa) nella direzione dell’evento: Lina Wertmuller, Franco Nero, Trudie Styler, Tony Renis. A fare gli onori di casa, ben due madrine: Nastasja Kinsky e Lucrezia Lante della Rovere e Valeria Marini sarà la “Masters of Ceremonies”.
La kermesse prenderà il via con la serata di Gala ‘Celebrating Luchino Visconti‘, una serata in cui verrà consegnato un tributo speciale alla fondazione RFK Centro per i Diritti Umani, nella persona del suo presidente Kerry Kennedy.
Tra serate di gala, film e anteprime è impossibile anticipare le mille iniziative culturali, filmiche e del Global Fest, ricordiamo menti della kermesse, segnaliamo la Mostra “Purchè se ne parli: 50 anni di Cinema italiano” in omaggio al più famoso press-agent del cinema, Enrico Lucherini e la premiazione del film dell’anno a Giuseppe Tornatore, per “La miglior offerta”.

Commenti

commenti