Home Moda e Tendenze Jaguar E Type: sessanta anni ben portati

Jaguar E Type: sessanta anni ben portati

E’ la Jaguar E Type, una delle più famose automobili al mondo ed ha festeggiato il suo genetliaco con due stupende giornate di festa: una, venerdi 14 maggio, negli stupendi giardini di Villa Wolkonsky, la residenza romana dell’Ambasciatrice britannica Jill Morris prima donna a a ricoprire tale incarico dal 2016, e l’altra al Polo Club Acquedotto Romano di Montecompatri, vicinissimo a Roma.

A villa Wolkonsky è stato un solenne, britannico, ricevimento al quale hanno preso parte esponenti delle istituzioni italiane ed internazionali oltre a rappresentanti  civili e della stampa nazionale al quale è seguita la cerimonia di consegna all’Ambasciatrice della tessera e del car badge del Club JDC italiano.

La seconda giornata dei festeggiamenti, il Jaguar Day, in onore della affascinante sessantenne autovettura si è svolta, con la partecipazione di numerosissimi appassionati, sul green dell’Acquedotto Romano Polo Club dove più di trenta vetture strettamente Jaguar hanno fatto bella posa di se per la delizia degli ospiti, paganti perché parte del ricavato è andato a favore della Fondazione Operation Smile Italia Onlus, presieduta da Carlo Salvatori, che si interessa con successo della cura dei bambini affetti da palatoschisi.

Padroni di casa Marco e Flaminia Elser che hanno accolto, insiemeal presidente del Jaguar Driver’s Club d’Italia Francesco Arcieri, tra gli altri, l’Ambasciatrice d’Israele all’ONU Yael Rubinstein e l’incaricato di affari Usa Tom Smitham e consorte.

Tra le meraviglie in esposizione, anche la Aston Martin di James Bond con i suoi celeberrimi ed inusitati mitragliatori applicati sul cofano per “ guarnire “ le peripezie di colui che è stato il più celebre degli 007 inglesi.

Dopo un lunch a base di pregiati arrosti di carne e birra sul prato del Circolo si è svolta una accesa partita di Polo tra le squadre del JDC Italia e quella della Jaguar E type, vinta per 6-5 dai bravi cavalieri del JDC che, insieme al numeroso pubblico ed a nomi celebri della mondanità e dell’economia, hanno poi assistito al taglio della torta al cioccolato ed after eight preparata dalle abili mani di Katia Malizia.

Infine, la consegna di un prestigioso gadget ai proprietari delle Jaguar E Type esposte ( un portachiavi rappresentante la macchina più bella del mondo – ovviamente la Jaguar E Type ) ed uno spettacolare volo in elicottero che ha suggellato la fine della giornata nel corso della quale è stato anche celebrato il  sessantacinquesimo anno di vita del Club Jaguar.