Home Lo Sapevate che... James Bond evergreen anche al botteghino: No time to die è record...

James Bond evergreen anche al botteghino: No time to die è record di incassi

James Bond evergreen anche al botteghino: No time to die è record di incassi

Nonostante la patina del tempo i film di James Bond continuano ad attirare pubblico in sala e a macinare incassi da record. Anche No Time to die, l’ultimo capitolo della saga cinematografica dedicato all’agente di Sua Maestà, conferma le aspettative superando i 119 milioni di dollari al primo weekend di apertura. Il 25° capitolo diretto da Cary Fukunaga con oltre 730 milioni di dollari è al momento al terzo posto del Box Office del 2021 dietro a The battle of lake Changjin e Hi Mom. Dopo Casinò Royale, Quantum of Solace, Skyfall e Spectre questo sarà l’ultimo film con Daniel Craig nei panni di 007. Un addio che apre scenari inediti e rivoluzionari per la serie cinematografica visto che già da qualche tempo circolano voci sulla possibile promozione di una donna nel ruolo di protagonista del prossimo capitolo di James Bond. Tuttavia in molti si chiedono se questo evergreen abbia bisogno di stravolgimenti così radicali visto che il successo della pellicola è da ricercare proprio nella sua classica semplicità e in tutti i cliché legati al protagonista maschile ormai duri a morire. Su tutti spicca senz’altro quello di innegabile tombeur de femmes. Nella sua carriera sul grande schermo 007 ha avuto modo di duettare con alcune delle donne più belle della storia del cinema da Ursula Andress a Daniela Bianchi passando per Halle Barry e Léa Seydoux.

James Bond anima le fantasie degli spettatori perché vince sempre, non solo con le donne. Un altro aspetto legato all’agente segreto di sua maestà è infatti l’abilità al tavolo da gioco. Una vocazione già messa in luce in Agente 007 – Licenza di Uccidere, primo episodio della trasposizione cinematografica dei romanzi di Ian Fleming con un indimenticabile Sean Connery a Les Ambassador club di Londra impegnato in un testa a chemin de fer con una deliziosa Sylvia Trench. Atmosfere ribadite in grande stile anche in Casinò Royale, 21° capitolo della saga dell’agente segreto che segnò l’esordio nel personaggio di Daniel Craig e che vede 007 primeggiare in un torneo “al cardiopalma” di poker. Altro storico cliché bondiano è l’eleganza abbinata a macchine di lusso e orologi all’ultima moda. Per quanto riguarda le quattro ruote la vettura simbolo del film è l’Aston Martin DB5, modello classico della casa automobilistica britannica presente in diversi episodi della saga bondiana, anche nell’ultimo. I diversi attori che si sono avvicendati nel ruolo di 007 dall’inimitabile Sean Connery, passando per Roger Moore, Pierce Brosnan, Timothy Dalton e John Lazenby hanno avuto modo di guidare fuoriserie di lusso come la Lotus Esprit S1, la Ferrari F355 GTS o la Toyota 2000GT. A livello di orologi l’agente segreto del grande schermo è stato sempre al passo con i tempi e nel corso del suo percorso cinematografico si è potuto associare a cinque storici marchi di lusso: Rolex, Gruen, Seiko, Tag Heuer e Omega. Altro cardine del successo di James Bond è a detta di esperti e critici cinematografici anche il semplice canovaccio intorno a cui si sviluppano le storie della spia di sua maestà.

 

Il plot è infatti sempre più o meno lo stesso, un maxi cattivo (il villain) minaccia l’umanità con un piano diabolico, James Bond lo surclassa dopo aver rischiato di morire a più riprese. In questo semplice dualismo è essenziale per la riuscita del film la scelta del cattivo che molto spesso è un altro grande attore come Telly Savalas, Christopher Lee, Curd Jurgens, Christopher Walken, Mathieu Amalric e il “nostrano” Adolfo Cieli. Altro motivo del successo di questo evergreen è anche il mix di generi nel senso che pur essendo un film di spionaggio votato all’azione, il canovaccio viene spesso variato con sceneggiature scritte ad arte che in alcuni frangenti mixano commedia e scene ironiche, avventure esotiche e coloriti risvolti fumettistici.
Difficile dire quando e come sarà sviluppato il prossimo episodio di James Bond senz’altro l’acquisizione di MGM da parte di Amazon lascia spazio a diverse soluzioni e probabilmente l’episodio numero 26 sarà l’inizio di una nuova era per questo grande classico del cinema.