La Mostra di Venezia estende al 31 maggio il termine per iscrivere le opere in Virtual Reality

È prolungato di due settimane, ossia al 31 maggio 2020, il termine della domanda di iscrizione dei progetti in Realtà Virtuale nella sezione Venice Virtual Reality della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica 2020, che si terrà al Lido di Venezia dal 2 al 12 settembre.

La sezione Virtual Reality prevede la presentazione, in concorso e fuori concorso, di un massimo di 30 Progetti Immersivi in Realtà Virtuale in prima mondiale e/o internazionale. Saranno ammessi esclusivamente video 360° e opere interattive 3DOF e 6DOF, non saranno ammesse installazioni fisiche. Saranno presentate Fuori Concorso le opere dei team che partecipano alla quarta edizione di Biennale College Cinema – VR e una selezione “Best of VR”.

Tutte le opere presentate devono essere state create da meno di un anno, cioè terminate non prima del 7 settembre 2019, e non devono essere già state presentate in alcuna altra forma e durata, nemmeno come work-in-progress, per le selezioni delle edizioni precedenti della Mostra.

Commenti

commenti