“La Vita Promessa”: tutti i protagonisti di un successo annunciato

La Vita Promessa

“La Vita Promessa”: tutti i protagonisti di un successo annunciato (Photo Gallery in copertina). La fiction di Rai Uno, “La Vita Promessa” , andata in onda domenica e lunedì, ha già riscosso un grande succeso di pubblico. Le prime due puntate, andate in onda domenica 16 e lunedì 17 settembre, hanno raggiunto oltre cinque milioni di telespettatori, un gradimento elevato per una storia in costume direta da Ricky Tognazi, di cui è protagonista la bella Luisa Ranieri insieme a Francesco Arca. La chiave del successo della serie, che torna in onda il 23 e 24 settembre, è da ricercare non solo nella qulità della sceneggiatura, del cast e del regista, ma dalla stringente attualità di una storia che, pur essendo ambientata nel secolo scorso è drammaticamente attuale, almeno per quello che riguarda il tema dell’emigrazione, delle discriminazioni e, purtroppo, anche della violenza sulle donne. L’ossessone di un uomo che costringe la bella e giovane madre alla fuga. Sullo sfondo, cme in ogni bella storia l’amore, sentimento che tutto muove: amore materno innnanzitutto…

Arca e Ranieri La Vita Promessa

“La Vita Promessa”, la storia: Siamo negli anni ’20, in Sicilia. A capo della famiglia Carrizzo c’è Carmela (Luisa Ranieri), una siciliana tenace e combattiva che sfugge al desiderio e ai soprusi di Vincenzo Spanò (Francesco Arca), un campiere senza scrupoli che la perseguita fino ad ammazzare di botte suo figlio Rocco (Emilio Fallarino), che rimarrà scimunito a vita,
e ad ucciderle il marito (Marco Foschi), che spronava i contadini a reagire allo sfruttamento dei latifondisti.
Carmela è costretta ad una scelta estrema e coraggiosa: sposa per procura un
italoamericano che nemmeno conosce, al fine di poter entrare in America e cominciare una nuova vita. I Carrizzo fanno tappa a Napoli accolti da Donna Assunta (Lina Sastri), una simpatica affittuaria che si arrabatta con lo
sfruttamento dei migranti che attendono di disbrigare le pratiche per i documenti, quando Maria (Francesca Di Maggio), l’unica figlia femmina di Carmela, si ammala di colera e viene data per morta.
Carmela non vorrebbe più partire, ma il pensiero di salvare gli altri figli e l’impossibilità di tornare indietro, la convince della necessità di fuggire lontana dall’uomo che la perseguita.
Carmela non sa che Spanò ha giurato a sé stesso di ritrovarla, nutre per lei una vera ossessione, che nel tempo lo
porterà a soggiogare il nobile per cui lavora, accumulando beni con lo scopo di condurre loschi affari tra Sicilia e America.
A New York Carmela affronta difficoltà e delusioni, a Ellis Island le hanno anche cambiato il cognome Carrizzo in Rizzo, ma questo si rivelerà un’inconsapevole fortuna. Il suo nuovo marito, Matteo Schiavon (Andrea Pennacchi), un uomo buono ma debole, le fa conoscere il lato oscuro di Little Italy dove un pugno di delinquenti affiliati in bande per origine di provenienza, ricattano i poveri disgraziati come lui per conto della misteriosa “Mano Nera”, che rischia di agguantare il destino di un altro dei figli di Carmela, Antonio (Giuseppe Spata).
Il primogenito Michele (Cristiano Caccamo) è un pilastro per donna Carmela; è il primo a portare i guadagni a casa e si dimostra sensibile, come suo padre, ai discorsi sui diritti dei lavoratori nella fabbrica dove lavora. Carmela vorrebbe che il figlio pensasse solo a lavorare e a fare famiglia, ma lui è restio a fidanzarsi e inizia
a frequentare un sindacato. Sulla nave, Carmela aveva conosciuto un italiano che ha fatto fortuna in America e che ha riconosciuto in lei molte qualità. Mr Amedeo Ferri (Thomas Trabacchi) è un gentleman che prende sotto la sua ala protettrice la famiglia Rizzo, diventando un mentore per il figlio più piccolo, Alfredo (Vittorio Magazzù) a cui insegna i segreti della Borsa. Mister Ferri stima enormemente Carmela e si innamora segretamente di lei.

Scorrono gli anni mentre Carmela e i suoi figli conquistano la loro autonomia. L’unico che non potrà mai essere autonomo è Rocco, il ragazzo minorato, per il quale Carmela organizza un matrimonio combinato.
A Little Italy arriva piena di speranza e voglia di riscatto Rosa (Miriam Dalmazio), una giovane prostituta con a carico un neonato, che ha accettato di sposare Rocco per procura. Rosa accetta suo malgrado la situazione ma inizia a nutrire un sentimento per Michele. È un amore proibito ma travolgente, che spazza via tutti i sensi di colpa. Le giornate di Rosa e Carmela si intrecciano fino ad un confronto violento e commovente in cuile donne si riconoscono come i due volti dello stesso destino, restando legate per sempre.

Commenti

commenti