Home Cinema Festival / Eventi “L’Isola del cinema” comincia domani: online, green e rivolta al futuro

“L’Isola del cinema” comincia domani: online, green e rivolta al futuro

Created with GIMP

L’Isola del Cinema si svolgerà quest’anno in un’edizione speciale, dal titolo “L’Isola del Cinema presenta Isola Mondo. Riprendiamoci il futuro’’. Sarà interamente online, incentrata sull’ambiente, i giovani e la sostenibilità e potrà essere seguita su MyMovies gratuitamente.
L’inaugurazione si svolgerà domani giovedì 18 Marzo alle 18:30. Interverranno: il presidente de L’Isola del Cinema Giorgio Ginori, l’assessora alla crescita culturale di Roma Capitale Lorenza Fruci, la direttrice artistica Joana Ginori, la coordinatrice artistica Mariangela Matarozzo, il critico cinematografico e regista Marco Spagnoli e Maya Katzir, addetta culturale dell’ambasciata di Israele in Italia, che presenterà Micah Smith, il regista del film d’apertura.

Questo perché, sempre domani ma alle 20:00, si aprirà l’appuntamento con il cinema internazionale per la sezione Isola Mondo: in anteprima nazionale verrà proiettato il documentario “Sustainable Nation” di Smith, grazie alla collaborazione con l’ambasciata di Israele in Italia. Il docufilm è strettamente connesso al tema dell’ambiente e mostra come, attraverso i progetti visionari di tre israeliani, ideati per risolvere i problemi idrici globali, la questione della carenza d’acqua sia strategica non solo per la sopravvivenza, ma per l’inizio di un percorso di guarigione del pianeta terra.

Venerdì 19 marzo sarà la giornata dedicata alla Masterclass, a cura di Mario Tozzi, conduttore tv e primo ricercatore del CNR, dal titolo “Virus e sapiens, un confronto tra predatori”, cui seguirà la proiezione del documentario prodotto da Silvano Agosti e vincitore di numerosi premi “Il pianeta azzurro” di Franco Piavoli, sul rapporto uomo-natura. Il film sarà introdotto da un dibattito tra Piavoli ed Emanuele Genovese, in rappresentanza del movimento studentesco di Fridays for Future.
La giornata dedicata all’Ambiente si completerà con il corto “Omelia contadina”, di Alice Rohrwacher e dell’artista francese JR, anticipato da una presentazione in cui interverranno entrambi i registi. La serata si chiuderà con l’Opera Seconda “Semina il vento” di Danilo Caputo, salutata dalle interviste alle attrici Yle Yara Vianello (protagonista) e Feliciana Sibilano, a cura del giornalista Paolo Travisi. “Semina il vento” tratta il tema del legame con la propria terra e lo scontro fra generazioni e mentalità sullo sfondo di una Puglia inquinata e afflitta dal problema degli uliveti assaliti dal parassita della xilella.



Sabato 20 marzo omaggerà l’esordio alla regia di un corto dell’attrice Jasmine Trinca, che con “Being my mom” riflette sul rapporto madre-figlia in una Roma deserta, in un delicato ritratto di ispirazione autobiografica. Anche qui lo short film sarà anticipato dal contributo speciale dell’intervista alla regista, che si racconterà in un dialogo introspettivo con la giornalista Valeria Arnaldi.
La sezione Isola Mondo presenterà invece alle 18:30 un divertente film, a metà tra horror e commedia, proveniente dal Giappone, “Zombie contro zombie” di Shuichiro Ueda, un’opera per riflettere sull’industria audiovisiva attraverso l’espediente narrativo dello zombie movie.
Il film verrà presentato da Tsurui Yurina, responsabile cinema dell’Istituto Giapponese di Cultura in Roma, e dal regista stesso in collaborazione con l’Ambasciata del Giappone.

Inaugurerà la serata, alle 20:00, il documentario “A rifle and a bag”, per la sezione Fuoco sul reale, diretto e prodotto da tre donne del collettivo “NoCut Film” provenienti dall’Italia, dalla Romania e dall’India. Ambientato in quest’ultimo paese, racconta la vita di Somi e suo marito Sukhram, ex combattenti nella guerriglia maoista dei Naxaliti. Il documentario ha avuto la sua premiere mondiale al prestigioso Festival di Rotterdam, ed è stato presentato in anteprima nazionale al Festival di Torino. Nell’incontro che anticipa il film interverrà una delle tre registe, Isabella Rinaldi, assieme la critica Cecilia Chianese.

Seguirà, alle 21:30, l’opera prima di Carlo Sironi, “Sole”, preceduta dall’incontro con il regista e l’attore Claudio Segaluscio, moderato dal critico Tommaso Tocci. Il film vede protagonisti i due giovani talenti Segaluscio e Sandra Drzymalska e affronta il tema della genitorialità, una storia dura e cruda sul delicato tema della maternità surrogata.

Infine, per concludere la settimana, domenica 21 Marzo il programma de L’Isola del Cinema propone il corto “La quarta parca” di Angelica Gallo, un corto-documentario, girato tra Italia e Svizzera, che affronta il tema del suicidio assistito ed è il ritratto di Sabina Cervoni, che a Ginevra accompagna i malati in questo percorso verso il momento finale della vita. Il corto sarà preceduto da un incontro con la regista.

A seguire, due documentari provenienti dal Brasile, per la sezione Isola Mondo: “Glauber, Claro” di Cesar Meneghetti, sul “periodo romano” del celebre regista brasiliano Glauber Rocha, che nella capitale a metà degli anni ’70 realizzò un film denso di simbolismo politico, “Claro”; “Glauber, Claro” verrà presentato dal regista e dal critico cinematografico Adriano Aprà. Altra perla che arriva dal Brasile è ”Extase””di Moara Passoni, la cui proiezione sarà preceduta da un incontro con la regista moderato dalla critica Chiara Zanini. Il film è incentrato sul problema dell’anoressia in un racconto intimo e autobiografico dove la cineasta racconta, mescolando documentario e finzione, le proprie emozioni in relazione alla malattia che ha vissuto sulla propria pelle. L’evento si svolge con il patrocinio dell’ambasciata del Brasile.

Concluderà la giornata un’altra opera prima, “Non Odiare” di Mauro Mancini, presentata da Paola Casella; un film sui limiti della capacità di perdono, con Alessandro Gassman e Sara Serraiocco, alla cui proiezione sarà preposto l’incontro con il regista, il produttore Mario Mazzarotto e il giovane attore Luka Zunich, che per questa interpretazione ha ricevuto il Premio Nuovo Imaie Talent Award come Miglior attore. Un approfondimento da non perdere per un film che ha ricevuto importanti premi all’ultima Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, tra cui il Premio Pasinetti per la miglior interpretazione maschile ad Alessandro Gassmann e il Premio di critica sociale “Sorriso diverso Venezia 2020” per il miglior film italiano.

Nei giorni 20 e 21 Marzo, alle 17:30, la programmazione sarà arricchita dalla presentazione di libri che hanno un legame con il cinema, a cura di Maria Castaldo e Giovanni Fabiano, per la sezione Cinema&Libri.

Il Programma proseguirà fino al 28 Marzo con altri omaggi ai protagonisti del cinema, opere prime e seconde, masterclass, documentari, cortometraggi e contributi extra; il Festival riserverà il Premio Groupama, assegnato con il voto del pubblico, al Miglior film opera prima o seconda.

Prodotta dall’Associazione Culturale Amici di Trastevere, con il sostegno della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, della Regione Lazio, L’Isola del Cinema è realizzata con il Patrocinio dell’ambasciata del Giappone, dell’ambasciata del Brasile e dell’ambasciata di Israele, in collaborazione con l’Associazione italiana Giovani per l’Unesco, l’Istituto giapponese di cultura, il movimento Fridays for Future, l’associazione Marevivo, Qubit, l’associazione culturale Romarteventi e l’AAMOD Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico. L’attività di video editing è a cura di Virtual Studio.
Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso pubblico Estate Romana 2020- 2021-2022, curato dal Dipartimento Attività Culturali.

Giorgio Ginori, Presidente L’Isola del Cinema:
«“L’Isola del Cinema”, è un appuntamento consolidato da 25 anni sull’Isola Tiberina, una ribalta per il cinema Italiano ed internazionale, un laboratorio sul fiume Tevere per l’interazione con le altre arti (Musica, Letteratura, Poesia), per l’innovazione e il tema dell’ambiente, che è stato da sempre fondante. Noi de L’Isola del Cinema abbiamo pubblicato nel 1997 un opuscolo dal titolo “Il pianeta racconta” (sessanta autori di varie latitudini e culture che chiedono attenzione e tenerezza per il pianeta Terra: uomini, animali, piante) e lo abbiamo regalato come un talismano ai nostri spettatori, perché oltre alla passione per il cinema abbiamo la passione per l’ambiente. Con questa edizione “online” dal titolo “Riprendiamoci il futuro” ci sembra bello portare il nostro contributo al tema green, che abbiamo deciso di mettere al centro di un qualificato programma artistico».
Joana Ginori, Direttrice Artistica L’Isola del Cinema:
«Nella selezione dei titoli per questa edizione speciale online, abbiamo scelto di dare spazio innanzitutto al cinema nazionale di autori emergenti, ci sembrava la cosa più giusta da fare dopo un anno di gravi ripercussioni per l’industria nazionale, quella di ridare vita e lustro alle opere prime e seconde di giovani autrici e autori, con film che ci hanno emozionato e che hanno viaggiato anche molto all’estero con nostro grande orgoglio. Il criterio dedicato alla scelta dei documentari di Fuoco sul reale e ai cortometraggi segue lo stesso principio dando priorità ai registi e alle registe italiani, con delle piccole eccezioni. Tra film di circuiti più o meno indipendenti, portiamo il dibattito su temi attuali come la tutela delle risorse naturali, la lotta per l’uguaglianza e per i diritti, l’identità, le riflessioni durante il primo lockdown, la messa in discussione del modello educativo, la costruzione di un futuro migliore, la trasformazione che sta subendo il cinema e il potere dell’arte».

I Numeri dell’Edizione Speciale:
1 Anteprima Nazionale
4 Masterclass (a cura di Mario Tozzi, Rosalba Giugni, Marco Spagnoli e “Arti e Mestieri”)
7 Film di cinema italiano opere prime e seconde
7 Documentari nella sezione Fuoco sul reale
3 Film Isola Mondo (2 dal Brasile e 1 dal Giappone)
8 Omaggi: Charlie Chaplin, Vittorio De Seta, Cecilia Mangini, Enrico Lucherini, Silvano Agosti
8 Corti
2 Extra
3 Eventi: Opening Night (18 Marzo), Giornata Unesco Giovani (27 Marzo), Closing Night (28 Marzo)


Per informazioni sulla Programmazione:
L’Isola del Cinema
www.isoladelcinema.com;

Per accedere al sito MyMovies:
www.mymovies.it 
Sezione: MyMovies Live
Accesso gratuito con registrazione sul portale

Massimo Nardin, diplomato in Fotografia allo IED Istituto Europeo di Design, è dottore di ricerca in Scienze della comunicazione e organizzazioni complesse. Presso l’Università Lumsa di Roma è titolare delle cattedre di Teorie e tecniche del linguaggio audiovisivo, Sceneggiatura e Costruzione della Scena digitale. Ha pubblicato, tra l'altro, “Evocare l’inatteso. Lo sguardo trasfigurante nel cinema di Andrej Tarkovskij” (ANCCI, 2002), “Il cinema e le Muse. Dalla scrittura al digitale” (Aracne, 2006) e “Il giuda digitale. Il cinema del futuro dalle ceneri del passato” (Carocci, 2008). Ha scritto e diretto quattro cortometraggi. Nel 2007 la sua sceneggiatura per lungometraggio “Transilvaniaburg” ha vinto il primo premio al concorso internazionale “Salvatore Quasimodo”; nel 2010, il MiBAC ne ha finanziato lo sviluppo.