Luca Abete e le rapine ad Afragola

Luca Abete è ad Afragola (Napoli) per raccontare la storia del Bar Tabacchi che ha subito 12 rapine negli ultimi 3 anni, l’ultima venerdì 23 novembre, in pieno giorno. 

Il proprietario del locale racconta di aver «potenziato il sistema di videosorveglianza (in 80 mq, abbiamo 20 telecamere), diminuito le ore di apertura e guardie giurate aprono e chiudono tutti i giorni l’attività».  Inoltre, precisa: «Abbiamo tutte le immagini di tutte le rapine subite». E infatti nei filmati si vedono i ladri armati di pistole, fucile a canne mozze e mazze entrare nel locale, prendere in ostaggio i clienti e derubare l’attività di contanti e merce.

Abete domanda: «È possibile quantificare il danno subito dopo tutte queste rapine?». La cifra, spiega il proprietario «tra beni e denaro contante, è attorno ai 150mila euro».

Anche durante l’ultima rapina, un dipendente è riuscito a chiamare le forze dell’ordine: la chiamata viene fatta alle 12.50, l’arrivo delle volanti risulta essere alle 14.15. Il commissariato di Polizia, dei Carabinieri e della Polizia Locale si trova a 300 metri dall’attività. Il proprietario sottolinea: «Su 12 rapine, 12 volte in ritardo. Siamo diventati il bancomat dei criminali». E ancora: «Ho pensato di chiudere ma chiudendo vanno via 15 dipendenti». Poi chiosa: «Se noi ci abbiamo rimesso i soldi, lo Stato ci ha rimesso la faccia»

Luca Abete, intervista il proprietario di un’attività che ha subito numerose rapine, proprio mentre è in corso la polemica sulla vicenda del commerciante di Arezzo che ha sparato al rapinatore e che è indagato per “eccesso di legittima difesa”. Anche il gommista di Arezzo aveva subito numerosi furti (38 negli ultimi anni), al punto da decidere di dormire in azienda per difendere la sua proprietà. La questione è arrivata al Ministro degli Interni, Matteo Salvini, che si è schierato con chi si decide di difendersi da solo. Ricordiamo, inoltre, che il Decreto Sicurezza, è in attesa di approvazione e che suscita di certo molte perplessità: è giusto difendersi da soli? Le forze dell’ordine e la giustizia che ruolo avranno? Non si rischia di diventare un far west? Di certo il proprietario del bar tabacchi di Afragola, ha messo in campo tutte le misure possibili per difendersi, con le telecamere di videosorveglianza, anche se a quanto pare non bastano a scoraggiare i malviventi.

 

Commenti

commenti