Matteo Garrone ha incontrato la stampa, l unedì 30 giugno, sul set allestito nello splendido scenario di Castel del Monte , prima dell’inizio della lavorazione del film “ Il racconto dei racconti ”, le cui riprese iniziano martedì 1° luglio. All’incontro, oltre al regista, è intervenuta la presidente di Apulia Film Commission Antonella Gaeta . Per il suo “Il racconto dei racconti” Matteo Garrone, due volte vincitore del Gran Prix al Festival di Cannes (“ Gomorra ” e “ Reality ”), attinge dallo straordinario giacimento di fiabe popolari barocche “ Lo cunto de li cunti ”, dello scrittore e militare di ventura Giambattista Basile , una raccolta di cinquanta fiabe in dialetto napoletano, che si fingono narrate da dieci vecchiette in cinque giornate. Per il regista, autore anche della sceneggiatura insieme a Massimo Gaudioso , Ugo Chiti e Edoardo Albinati , si tratta della sua prima produzione in Puglia.
Il regista romano girerà il suo nuovo film a partire da martedì 1°luglio per tre settimane tra Castel del Monte, Castello di Gioia del Colle, Villaggio Petruscio (Mottola) e Masseria Accetta Grande (Statte). Le riprese a Castel del Monte e al Museo Nazionale Archeologico-Castello di Gioia del Colle, saranno realizzate grazie alla collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Puglia, la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia e la Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici per le province di Bari BAT e Foggia. Per consentire le riprese e non creare un disservizio agli utenti Castel del Monte sarà chiuso al pubblico da lunedì 30 giugno a sabato 5 luglio mentre il Museo Nazionale Archeologico-Castello di Gioia del Colle , nel corso dei giorni di preparazione del set, sarà aperto al pubblico con ingresso gratuito da venerdì 27 giugno a lunedì 7 luglio e sarà chiuso al pubblico da martedì 8 luglio a giovedì 17 luglio .

Prodotto da Archimede Film con Rai Cinema, il film di Matteo Garrone è sostenuto da Apulia film Commission con un finanziamento di 291.371,90 (Apulia National & International Film Fund 218.871,90 euro e Apulia Hospitality Fund 72.500,00 euro) per un impatto totale sul territorio pari a 1.020.487,60 euro .

Commenti

commenti