Home Tv Michele Emiliano attapirato, terzo alle Primarie del Partito Democratico

Michele Emiliano attapirato, terzo alle Primarie del Partito Democratico

TAPIRO EMILIANO
TAPIRO EMILIANO

Michele Emiliano è”attapirato”: non ce l’ha fatta alle Primarie del Partito Democratico di domenica 30 aprile è arivato terzo, consultazione popolare che ha visto la vittoria netta di Matteo Renzi, è stato scavalcato dal concorrente Andrea Orlando, non ricevendo le preferenze sperate. Nonostante la pesante sconfitta, Emiliano ribadisce il fatto di essere una nuova realtà, pur manifestando l’intenzione di mantenere unito il Partito. Nell’intervista a Le Iene aveva dichiarato, tra l’altro che, se fosse diventato lui il Segretario del PD avrebbe voluto un Gentiloni Bis e non si sarebbe candidato come Premier e di non volersi dimettere da Presidente della Regione Puglia. Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.40) Michele Emiliano riceverà infatti il Tapiro d’oro perché è stato battuto da Matteo Renzi e Andrea Orlando alle primarie del Partito Democratico. Intercettato a Bari da Valerio Staffelli, Emiliano ha dichiarato: «Siamo partiti completamente da zero, abbiamo ricevuto 200.000 voti ed esistiamo. Prima non esistevamo. Mi permetterà di dirle anche che non sono riuscito a giocare la partita come avrei voluto, per via del mio problema al tendine. Al di là delle scuse, sono abbastanza contento». Quanto all’essere stato superato dal ministro Orlando, Emiliano ha detto: «Lui è in politica da tanto e ha una bella ditta avviata, mentre noi abbiamo appena aperto».