MiettaAnother Dream e Non Sei Solo nella colonna sonora del film Ciao Brother, al cinema da giovedì 9 giugno
A sei anni dal suo ultimo disco, Mietta torna a far parlare di sé con  i due brani “Another Dream” e “Non Sei Solo”, due brani inediti, che firmano la colonna sonora del film “Ciao Brother” in uscita nelle sale domani, giovedì 9 giugno, con protagonisti il duo comico Pablo & Pedro e Benedicta Boccoli.
Al centro di “Non Sei Solo”, scritto da Mietta insieme a Emiliano Cecere e Oscar Angiulli, è l’amicizia, tema portante della pellicola diretta da Nicola Barnaba: l’amicizia è infatti una forma di amore totale, forse più forte di quella che si instaura tra due amanti.
Another Dream, invece, è un brano pensato e scritto in inglese (composto da Mietta con Emiliano Cecere e Andrea Gallo), “preghiera” di un uomo che non si è mai fatto travolgere dalle avversità nonostante gli sia sempre andato tutto male, e che per la prima volta è ad un passo dal riuscire a centrare positivamente un obiettivo…ma la paura di non farcela e lo sconforto sono sempre dietro l’angolo.
Non Sei Solo e Another Dream sono nati con un tipo di approccio nuovo per l’artista pugliese, essendo stati scritti in seguito alla visione di alcune scene del film, quando ancora non erano state montate. Il cinema, dunque, come fonte di ispirazione musicale per Mietta, che commenta così questa nuova avventura: “Non sempre si creano ad hoc brani inediti per una colonna sonora, spesso si predilige utilizzare successi già noti o brani già editi. Questa esperienza mi ha fatto capire quanto cinema e musica possano ancora dare, camminando per mano.”

LA TRAMA di “CIAO BROTHER”, Angelo (Pablo), un quarantenne simpatico e un po’ truffaldino, si ritrova a dover fuggire a Los Angeles dopo aver venduto dei quadri falsi. Giunto in California senza un soldo e con le carte di credito bloccate, si arrangia come può, dormendo anche per strada.
Un giorno, scopre che un ricco imprenditore italoamericano è morto, lasciando un’enorme eredità al figlio George (Pedro), e nota che il caro estinto gli somiglia moltissimo. Così, Angelo si presenta a casa di George, sostenendo (senza fornire alcuna prova) di essere suo fratello. Tra gag, colpi di scena e situazioni folli, i due fratelli acquisiti finiranno per diventare amici per la pelle.

AL LINK la nostra recensione https://www.ilprofumodelladolcevita.com/ciao-brother-gags-paradossi-nel-film-nicola-barnaba/

Commenti

commenti