Gary Clark JR

Il chitarrista americano che la stampa internazionale ha paragonato ai grandi nomi del rock, Gary Clark JR, si esibirà in Italia per due tappe del suo tour. La prima il 24 giugno a Gardone Riviera (Brescia) e il giorno successivo alla Casa Del Jazz di Roma. Ad aprire l’evento sarà un nome d’eccezione: il cantautore australiano Nic Cester.
Considerata conclusa l’esperienza con il precedente gruppo di cui faceva parte, i Jet, Nic arriva per la prima volta da solista per presentare Sugar rush, il suo album di esordio. Ad accompagnarlo, una band completamente italiana, la Milano Elettrica, di cui fanno parte importantissimi musicisti del genere indie: Sergio Carnevale alla batteria, Adriano Viterbini alla chitarra e Daniel Plentz alle percussioni. Poi lo spettacolo continua con il personaggio che l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, ha definito “il futuro della musica”, Gary Clark JR, tornato in scena per presentare il suo quinto disco, This land, dopo una lunga pausa di tre anni e mezzo.
Gary è un autentico talento, ha 35 anni ed è un vero idolo per tutti coloro che amano il blues ed il rock. Il suo più che valido curriculum vitae ci riporta tantissime collaborazioni con i più grandi nomi del panorama musicale statunitense: Alicia Heys, Sheryl Crow, B.B King, Eric Clapton, Ed Sheeran e Beyonce. Inoltre, non è la prima volta che il musicista americano appare nel nostro paese: nel 2015 ha avuto l’onore di aprire l’esibizione di Lenny Kravitz al Festival di Lucca.
Il suo stile rock/blues, distorto ma allo stesso tempo raffinato, non nasconde una certa influenza con altri generi musicali come il jazz e il country. Chi ha già ascoltato This land, ha infatti sottolineato come questo disco sia l’esempio migliore, per dimostrare come Clark riesca a creare un vero cocktail musicale.

Eugenio Bonardi

Commenti

commenti