Dopo il grande successo della scorsa stagione “Belle Ripiene”, la commedia di Massimo Romeo Piparo con Rossella Brescia, Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi, Samuela Sardo, riparte con il nuovo Tour italiano: oltre 30 città dal prossimo 7 gennaio al 28 marzo 2020 tra cui Milano (Teatro Manzoni dal 14 al 19 gennaio), Roma (Teatro Sistina dal 21 al 26 gennaio), la gustosa e “ dimagrante “ commedia di Giulia Ricciardi e Massimo romeo Piparo che tratta degli amori, delle chiacchiere sugli uomini, del profumo del buon cibo e delle ricette più gustose con umorismo e sensibilità rigorosamente “in rosa” con sullo sfondo una grande e accogliente cucina.

Nuovamente in evidenza con tutti gli ingredienti per ripartire con il nuovo, é imperdibile tour italiano di “Belle Ripiene”, la commedia tutta al femminile diretta da Massimo Romeo Piparo e interpretata da Rossella Brescia, Tosca D’Aquino, Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo inizierà il suo tour 2020 con una  lunghissima tournée, una vera e propria maratona in tutta Italia: “Belle Ripiene” porterà infatti la sua gustosa allegria in tante città, tra le altre, Milano (Teatro Manzoni dal 14 al 19 gennaio), Roma (Teatro Sistina dal 21 al 26 gennaio).

Lo spettacolo, prodotto da Il Sistina, ha più di un elemento di originalità ed è nuovamente pronto a contagiare il pubblico con questo divertente spaccato di vita femminile: le donne raccontano se stesse e il rapporto con gli uomini, senza ovviamente dimenticare l’altra loro grande passione, il cibo.

Scritta da Giulia Ricciardi (una delle più attive autrici di commedia “rosa” del momento) e lo stesso Piparo, la gustosa commedia “dimagrante” è ambientata nel regno delle donne: la cucina.

Ma non è solo commedia quella che portano in scena Ida (Rossella Brescia), Ada (Tosca D’Aquino), Leda (Roberta Lanfranchi) e Dada (Samuela Sardo), perché, per la prima volta in teatro, le quattro superprotagoniste di “Belle Ripiene” cucineranno veri piatti in una ambientazione unica, in cui cucina e fornelli sono reali; contemporaneamente le attrici accenderanno un confronto sul loro rapporto coi rispettivi uomini e le rispettive più-o-meno-realizzate esistenze mentre sul palco una telecamera permetterà al pubblico di seguire la preparazione dei piatti. Le ricette eseguite rifletteranno l’estrazione geografica delle 4 protagoniste, da Roma a Napoli, dal Salento all’Alta Padana.

Con la consulenza enogastronomica dello Chef Fabio Toso, il patrocinio della Federazione Italiana Cuochi e Cucine Lube come main partner, lo spettacolo sarà anche un’occasione per assaggiare a sorpresa delle pietanze insolite e appetitose: gli spettatori infatti assaggeranno i piatti cucinati dalle attrici condividendo con loro il gusto; i loro uomini, invece, rimarranno relegati tristemente nella lista dei “cibi proibiti” dal…dietologo dell’amore.

Appositamente per lo spettacolo è stato creato lo Scrigno Belle Ripiene, uno speciale raviolone ripieno di cime di rapa (Puglia) e guarnito con guanciale croccante (Lazio), pomodoro piennolo confit (Campania) e fonduta di stracchino (Lombardia). Nel menù figurano tante altre prelibatezze: dal “Risotto allo zafferano e gamberi boreali” alle “Mezzelune pere e taleggio con crema di zucca e castagne” fino alle “Perle di salmone croccante, yogurt ed erba cipollina”.

In breve la trama: Dada, Ada, Ida e Leda sono quattro amiche che, alla ricerca di un riscatto personale, decidono di aprire un ristorante. Mentre sono in cucina in trepidante attesa di un ispettore Michelin di cui ignorano l’identità e che dovrà decidere se assegnare una Stella al ristorante, le protagoniste parlano delle loro vite, di uomini e figli, di sogni ed errori, circondate da cibo e ricette. Un episodio imprevisto però riesce a mettere in serio pericolo la sopravvivenza della loro avventura.

Le scene sono di Teresa Caruso, i costumi di Cecilia Betona, le luci di Daniele Ceprani, il suono di Lorenzo Lambiase e le musiche originali di Emanuele Friello.

 

Commenti

commenti