Ospedale Cardarelli Napoli

Questa sera a Striscia la Notizia, Luca Abete proporrà il servizio sullo stato dei pazienti in uno dei reparti dell’Ospedale Cardarelli di Napoli. C’è da specificare che il disservizio non riguarda tutti i reparti dell’ospedale napoletano, ma voci insistenti vorrebbero che il piano futuro del Cardarelli sarebbe di una chiusura in favore di un trasferimento al Loreto Mare., il condizionale è d’obbligo, nonostante alcuni padiglioni siano stati completamente rinnovati ed efficienti e sono in corso tuttora le ristrutturazioni di altri padiglioni (n.d.r). Questa sera a Striscia la Notizia (Canale 5, ore 20.35) andrà in onda la nuova inchiesta di Luca Abete sull’emergenza barelle all’ospedale Cardarelli di Napoli. L’inviato del Tg satirico di Antonio Ricci ha documentato una situazione drammatica: ricoverati che restano per giorni sulle barelle, nei corridoi, senza privacy e senza servizi essenziali, come le coperte, che alcuni portano da casa. Dalle immagini si vedono macchine dell’ossigeno che fungono anche da comodini, un anziano che, dice una parente, ha appena subito un trapianto di fegato in sosta su una barella, mentre su un altro lettino, sempre in corridoio, c’è addirittura un’anziana signora in gravi condizioni. «A questa nonnina hanno appena dato l’estrema unzione», sostiene una signora davanti alle telecamere di Striscia. «Questa gente non dovrebbe stare in corridoio, ma i reparti sono tutti pieni», dice un medico dell’ospedale. «Si fa quel che si può con i mezzi a disposizione», aggiunge un infermiere.

 

Commenti

commenti