_DSC1954 copiaE’ stata presentata ieri alla stampa, negli studi milanesi di Rai2, la quarta edizione di “Pechino Express“, il reality itinerante condotto ancora una volta da Costantino Della Gherardesca che andrà in onda in prima serata a partire dal 7 settembre (la seconda puntata sarà trasmessa mercoledì 9, ma a partire dal 14 settembre andrà in onda ogni lunedì). Anche se il concept rimane invariato, le novità di questa edizione sono tante, a partire dalla location che, nonostante il titolo sia sempre lo stesso, non è più l’Asia bensì il Sudamerica. Spiegano dalla casa produttrice, Magnolia, che non c’è stato un motivo particolare alla base di questa scelta, se non la volontà di “cambiare aria”: gli altri anni i concorrenti erano abituati solo al caldo, mentre girando il Sudamerica da nord a sud hanno incontrato diverse fasce climatiche, nonché diverse altitudini. Quest’anno, quindi, i concorrenti hanno dovuto faticare molto di più, superando il freddo, portando pesi, vivendo in zone dove il cibo scarseggiava. Ecco quindi cosa ci aspetta: Le coppie in gara sono 8: Fratello e Sorella, ovvero Naike Rivelli e Andrea Fachinetti, entrambi figli di Ornella Muti; gli Espatriati, che sono Pasquale Caprino e Christian Bachino, due italiani che hanno trovato successo e fama all’estero; gli Antipodi, coppia formata dal blogger Andrea Pinna e dal personal trainer Roberto Bertolini; le Persiane, che sono madre e figlia (iraniana la prima, italiana ed ex Miss Italia la seconda), Giulia Salemi e la mamma Fariba; le Professoresse, ossia le ex vallette de l’Eredità Eleonora Cortini e Laura Forgia; i Compagni, ovvero i neosposi Giovanni Scialpi e Roberto Blasi, freschi di matrimonio a New York; gli Artisti, eclettica coppia formata dagli amici storici Paola Barale e Luca Tomassini; infine quella che forse è la coppia più bizzarra: gli Illuminati, alias Yari Carrisi, figlio di Al Bano, e Pico Rama, figlio di Enrico Ruggeri. Tutti dovranno attraversare il Sudamerica contando solo su 2 euro al giorno, viaggiando in autostop e dormendo cercando l’ospitalità di persone locali. Un’impresa decisamente ardua, che necessariamente ha visto partecipare concorrenti giovani e forti: proprio per questo il programma è diretto a un target giovane, una volontà della direzione della rete che punta a “svecchiare” il canale. Concorrenti sì giovani e forti, ma soprattutto agguerriti, come si potrà vedere fin dalla prima puntata. Non essendoci un premio per il vincitore, dal momento che il compenso verrà interamente donato al Paese ospite in segno di ringraziamento, si capisce come il concorrente sia sportivo e appassionato a questo gioco. Del resto non è stata impresa semplice entrare a far parte del cast: ogni concorrente si è dovuto sottoporre a diversi test clinici e psichici, nonché a varie prove di natura fisica, proprio per essere certi che potessero sopportare il carico di “lavoro”. Il Paese più affascinante, secondo la produzione e i concorrenti, è stato l’Ecuador, un Paese che mostra contrasti molto forti a distanza anche solo di 20 – 30 chilometri.  Rai2 ha voluto infine sottolineare come tra le novità della quarta edizione ci sia la grande attenzione rivolta ai social network: verrà dedicata molta attenzione ai media interattivi, in particolare a Twitter. Oltre al Festival di Sanremo, questo sarà infatti l’unico programma Rai ad avere interazioni con il web. _DSC1929 copia

Commenti

commenti